Isola Carolina Lodi Civica attacca il progetto

Si denuncia una strage di alberi, ma anche un iter poco chiaro per accedere ai fondi.

Isola Carolina Lodi Civica attacca il progetto
Lodi, 27 Maggio 2018 ore 11:18
Isola Carolina: il rifacimento pensato dall’attuale Giunta non piace alle opposizioni.

Isola Carolina

Il progetto presentato dall’attuale Giunta inerente il rifacimento dell’Isola Carolina non convince l’opposizione, che ne mette in luce una serie di criticità. Il Pd di Lodi ha già ampiamente espresso un’opinione negativa in merito non soltanto ai progetti in cantiere, ma anche sulla correttezza delle modalità operative.

Lodi Civica

Del medesimo avviso è anche Lodi Civica che mette in fila le perplessità relative al progetto. “Il rifacimento dell’Isola Carolina rischia di diventare l’ennesimo pasticcio di questa giunta e si ripercuote negativamente sulle spalle della città. Nel progetto che hanno rispolverato non è minimamente garantita la fruibilità per rendere il parco vivibile e godibile: mancano infatti i giochi per i bambini, un percorso dedicato agli sportivi per l’allenamento e il jogging, un punto ristoro, degli spazi dedicati allo svago e allo sport (come ad esempio una pista per il pattinaggio a rotelle). Ma come fanno a spendere 1,3 milioni di euro per un parco che lasceranno vuoto?
La ciliegina sulla torta poi sono l’abbattimento di almeno un centinaio di specie arboree che hanno la sola colpa di fare troppa ombra, infatti, sono assolutamente in stato di buona salute.”

Iter poco chiaro

Come ha già fatto notare anche il Pd, anche Lodi Civica denuncia un iter poco chiaro in cui le date dei documenti non coinciderebbero. “Anche l’iter intrapreso è poco chiaro visto che ci sono agli atti documento con date che non coincidono con la normale cronologia. Tutto fatto di fretta per accedere alle risorse della Fondazione Cariplo la quale, non è certo da ieri che mette a disposizione i Fondi Emblematici. Tutti i lodigiani sono affezionati all’Isola Carolina e, come forze politiche di minoranza, abbiamo il dovere di opporci a un modo di amministrare raffazzonato e ad un progetto che va rivisto e implementato secondo le esigenze della città. Chiederemo conto di ciò che stanno facendo! ”

Nadia Toffa morta: la fake news che sta indignando il web

Top news
Turismo 2020
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia