Accordo cuoche, Piacentini: “La Molinari si intesta la vittoria dopo aver ignorato il problema”

"Restano negli archivi di cronaca le sue dichiarazioni sull’azienda che stava rispettando il contratto nazionale".

Accordo cuoche, Piacentini: “La Molinari si intesta la vittoria dopo aver ignorato il problema”
Lodi, 07 Marzo 2019 ore 15:52

Accordo cuoche: Piacentini del Pd “La Molinari si intesta la vittoria dopo aver snobbato il problema per mesi”.

Accordo cuoche

Pare proprio che sia finalmente stato raggiunto un accordo per le cuoche lodigiane, dopo lunghi mesi di scioperi e rimostranze. Ad annunciare la risoluzione della situazione, con relativo commento è stata l’assessore Molinari.

LEGGI ANCHE: Accordo cuoche, ecco la bozza che promette di essere risolutiva

Il commento di Piacentini (Pd Lodi)

“Se davvero è stato raggiunto un accordo che ripristina tutte le garanzie retributive e contributive di cui il personale delle mense aveva sempre beneficiato sino all’anno scorso e che erano state negate dal nuovo gestore del servizio, non si può che essere soddisfatti. Mentre aspettiamo conferme da parte dei lavoratori interessati e dei sindacati che hanno seguito la vertenza, dobbiamo sottolineare come stonino il trionfalismo ed il protagonismo dell’assessore Molinari, che si è subito intitolata il merito di questo risultato, dopo che per mesi aveva snobbato il problema, sostenendo che il Comune non poteva né doveva entrare in dinamiche di contrattazione in cui non aveva prerogativa di intervenire. Per fortuna, restano negli archivi di cronaca le sue dichiarazioni sull’azienda che stava rispettando il contratto nazionale, sull’atteggiamento di chiusura dei sindacati che avrebbe impedito di trovare un punto di incontro e sulle rivendicazioni dei lavoratori che erano “aspirazioni” ma non “diritti”. Avrebbe fatto meglio a non strumentalizzare questa svolta positiva (che speriamo venga confermata): se davvero alla fine ha svolto un ruolo concreto e positivo di mediazione per fare avvicinare le parti, avrebbe dovuto aspettare il riconoscimento di lavoratori e sindacati, e non dirsi da sola quanto è stata brava.”

LEGGI ANCHE: Cuoche affaire, lo soluzione proposta dal Pd

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia