In ospedale

Si ribaltano con l'auto a Montanaso e rimangono bloccati, paura per un 24enne e due trentenni

Per liberare i feriti, completamente incastrati tra le lamiere, i pompieri hanno dovuto asportare il tetto dell'auto

Si ribaltano con l'auto a Montanaso e rimangono bloccati, paura per un 24enne e due trentenni
Pubblicato:

Le condizioni dei feriti sono apparse gravi richiedendo l'intervento di tre ambulanze della Croce Rossa di Lodi e un’automedica.

Incidente a Montanaso, tre feriti bloccati in auto

Un brutto incidente stradale ha scosso la tranquillità notturna di Montanaso Lombardo, in provincia di Lodi. Intorno all’una della notte tra lunedì 27 e martedì 28 maggio 2024, sulla SP 202, una vettura bianca alimentata a metano si è ribaltata sul fianco intrappolando al suo interno tre persone.

Il luogo in cui si è verificato l'incidente:

I Vigili del Fuoco di Lodi sono intervenuti tempestivamente per liberare i feriti, un’operazione complessa che ha richiesto l'asportazione del tetto dell’auto per permettere al personale sanitario di accedere ai passeggeri incarcerati. A bordo dell’auto c'erano un ragazzo di 24 anni, un 33enne e un 38enne.

L'auto ribaltata

Trasportati in ospedale con il codice giallo

Le condizioni dei feriti sono apparse subito gravi richiedendo l'intervento di tre ambulanze della Croce Rossa di Lodi e un’automedica, tutte giunte sul posto in codice rosso. Fortunatamente, la situazione si è rivelata meno critica del previsto, sebbene comunque seria.

I tre uomini sono stati trasportati in codice giallo, indicante condizioni gravi ma nessun pericolo di vita, in diversi ospedali della regione. Uno di loro è finito al San Raffaele di Milano, un altro al San Matteo di Pavia e l'ultimo all’ospedale di Rozzano. Dopo aver estratto i feriti, i pompieri hanno messo in sicurezza la vettura e l'area circostante. Sul luogo del ribaltamento anche i Carabinieri di Lodi.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali