Cronaca

Prostituzione: arresto a Cascina Belfuggito, in manette anche un prete

Traffico di donne, che arrivavano dall'Est Europa e finivano sulla Via Emilia.

Prostituzione: arresto a Cascina Belfuggito, in manette anche un prete
Cronaca Basso Lodigiano, 15 Gennaio 2019 ore 09:21

Prostituzione in Lombardia: un'organizzazione tentacolare che aveva fra le teste dell'organizzazione anche un romeno residente a Cascina Belfuggito.

Prostituzione

L'organizzazione criminale lombarda vedeva fra i suoi boss anche un rom 19enne che risiedeva alla cascina Belfuggito di Sant’Angelo Lodigiano. Ieri mattina, 14 gennaio 2019, è stato arrestato. Si tratta di uno dei 13 membri della banda accusata dalla procura di Taranto di associazione a delinquere finalizzata allo sfruttamento della prostituzione.

Asse Taranto-Lodi

Un'operazione condotta dalla squadra mobile di Lodi, che ha supportato quella di Vibo Valentia e Taranto. Il rom 19enne del Lodigiano avrebbe gestito il traffico di donne provenienti dai Paesi dell’Est nell’area di Melegnano, soprattutto sul tratto della via Emilia.

Anche un sacerdote in manette

In manette anche un prete di Taranto, anch'esso accusato di sfruttamento della prostituzione. L'uomo è al momento ai domiciliari.

LEGGI ANCHE: Niente visite mediche e videosorvegliati: denunciata imprenditrice 

Seguici sui nostri canali