rifornimento

In arrivo a Lodi altre 1.500 dosi di AstraZeneca

Arriveranno a destinazione giovedì 15 aprile i furgoni che trasportano i vaccini.

In arrivo a Lodi altre 1.500 dosi di AstraZeneca
Cronaca Lodi, 13 Aprile 2021 ore 11:57

Sono in arrivo a Lodi nuovi rifornimenti di vaccino AstraZeneca.

In arrivo 1500 dosi di AstraZeneca

Arriveranno a destinazione giovedì 15 aprile i furgoni del corriere di Poste Italiane, SDA, per la consegna a Lodi di 1.500 dosi del vaccino AstraZeneca, in collaborazione con l’esercito italiano.

I mezzi speciali, attrezzati con celle frigorifere, prenderanno in carico i vaccini a Piacenza e proseguiranno il loro viaggio, sempre grazie ai mezzi di SDA, per raggiungere le loro destinazioni finali presso l’Ospedale di Lodi.

Nel weekend somministrate 900 dosi

Come abbiamo già raccontato, nel weekend appena trascorso sono state somministrate 900 dosi di vaccino al nuovo hub lodigiano situato nel polo fieristico di Lodi. Grazie all'impegno di personale sanitario e volontario, infatti, la campagna vaccinale nella nostra provincia sta proseguendo senza sosta.

Le successive fasi

Secondo le previsioni di Bertolaso la campagna vaccinale over 80 si sarebbe dovuta chiudere entro ieri, lunedì12 aprile 2021, giorno d’inizio della campagna vaccinale massiva.

Bertolaso, durante la presentazione del nuovo portale di Poste entrato in funzione il 2 aprile, aveva spiegato che dopo aver concluso la vaccinazione degli over 80 partirà appunto il 12 aprile la vaccinazione di massa. Si inizierà con i cittadini della compresa tra 75 ai 79 anni di età che a partire da oggi avranno 10 di tempo giorni per prenotarsi. Le vaccinazioni di questa fascia di cittadini dovrebbero protrarsi fino al 26 aprile.

Il 15 aprile apriranno invece le prenotazioni per la seconda categoria, quella della fascia 70-74 anni. Le loro vaccinazioni dovrebbero iniziare  il 27 di aprile e terminare l’8 di maggio.

Se si riuscirà a rispettare i tempi – legati soprattutto alla disponibilità dei vaccini – le prenotazioni per i cittadini della fascia 60-69 anni scatterebbero il 22 aprile e questa categoria di persone sarebbe vaccinata con la prima dose entro il 9 giugno con 65 mila somministrazioni quotidiane. Se però si riuscisse a fare 144 mila somministrazioni al giorno la chiusura sarebbe anticipata il 18 maggio.

Nella migliore delle ipotesi, dunque, le prenotazioni  per i 50-59enni potrebbe scattare tra fine aprile e inizio maggio e le somministrazioni  il 19 maggio per terminare  il 7 giugno. E sempre con 144 mila vaccinazioni al giorno a metà maggio potrebbero essere aperte le prenotazioni per gli under 49  con le somministrazioni tra l’8 giugno  il 18 luglio.