Giovani padani della Brianza da Mario Cattaneo

L’oste di Casaletto Lodigiano rischia il carcere per aver ucciso un ladro nella sua proprietà.

Giovani padani della Brianza da Mario Cattaneo
Lodi, 28 Aprile 2018 ore 17:11

Giovani padani della Brianza da Mario Cattaneo. Corbetta: “Vicenda vergognosa, avanti nella battaglia per rendere la difesa sempre legittima”

Giovani padani della Brianza da Mario Cattaneo

Una delegazione dei Giovani padani della Brianza era presente ieri all’osteria Dei Amis a Casaletto Lodigiano (Lo) insieme a decine di giovani leghisti da tutta la Lombardia per dare la solidarietà a Mario Cattaneo, l’oste che nel marzo 2017 sorprese alcuni malviventi a rubare nel proprio locale e dopo una colluttazione sparò e uccise un ladro rumeno. Per Cattaneo pochi giorni fa è stato chiesto il rinvio a giudizio per eccesso colposo di legittima difesa.

Solidarietà e vicinanza

“È vergognoso – dichiara Alessandro Corbetta, consigliere regionale e responsabile dei Giovani padani della Brianza – che Mario Cattaneo rischi la galera per aver difeso la sua famiglia e la sua proprietà. A lui va tutta la nostra solidarietà e vicinanza, nella speranza che la richiesta di rinvio a giudizio non venga accolta. Ci troviamo – conclude Corbetta – in un sistema che funziona al contrario, per questo noi continueremo a batterci in ogni sede per rendere la difesa sempre legittima e garantire l’inviolabilità della proprietà privata.”

Roberto Calderoli, Giorgia Meloni e Daniela Santanchè

L’oste di Casaletto Lodigiano, aveva già ricevuto la solidarietà del vice presidente del Senato Roberto Calderoli che l’8 aprile era andato a pranzare presso la sua osteria sita in località Gugnano.  A febbraio invece Mario Cattaneo aveva ricevuto il supporto delle due esponenti di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni e Daniela Santanchè.

Top news
Turismo 2020
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia