Cronaca
EMERGENZA EPIDEMIA

Coronavirus Lodi: la conta dei contagiati sale a 15, 10 Comuni in isolamento SCUOLE CHIUSE | MAPPA

I cittadini di Castiglione d'Adda, Codogno e Casalpusterlengo sono stati invitati a non uscire da casa.

Cronaca Casalpusterlengo, 21 Febbraio 2020 ore 13:38

AGGIORNAMENTO 18.30: Sale ancora il numero dei contagiati dal Coronavirus in Lombardia.  Sono arrivati a 14. Due persone positive anche in Veneto. Oltre al 38enne ricoverato ieri, alla moglie incinta e all'amico, ci sarebbero altre 6 persone contagiate nel Lodigiano. E 10 paesi vengono isolati con la richiesta ai cittadini di rimanere a casa.

Regione Lombardia ha disposto l’isolamento in 9 paesi del Lodigiano. Ecco quali sono:

  1. Codogno 
  2. Casalpusterlengo 
  3. Maleo 
  4. Fombio
  5. Somaglia 
  6. Castiglione d’Adda 
  7. Bertonico
  8. Castelgerundo  
  9. Terranova dei Passerini
  10. San Fiorano

IN QUESTI DIECI COMUNI, SCUOLE CHIUSE FINO A NUOVO ORDINE

A Codogno sono stati chiusi locali e bar. A Casalpusterlengo chiuse scuole e nidi fino a martedì, mentre Castiglione d’Adda ha disposto la chiusura delle scuole fino al 25 febbraio.

I 15 contagiati lodigiani

Secondo le prime informazioni in merito ai contagiati lodigiani, dovrebbe trattarsi - oltre al 38enne, alla moglie e all'amico che per primi sono stati scoperti malati - di un barista di Castiglione d'Adda e di tre clienti del bar. Sono risultati positivi anche 5 operatori sanitari e tre pazienti dell'ospedale di Codogno, dove sono stati ricoverati i primi contagiati e dove tutt'ora il 38enne è ricoverato in prognosi riservata.

Coronavirus, i Comuni interessati

L'aggiornamento dalla Regione

 Sale a 14 il numero delle persone contagiate da Coronavirus in Lombardia. Lo ha detto l'assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera, nel corso della conferenza stampa alla quale hanno partecipato anche il presidente Attilio Fontana, il ministro della Salute, Roberto Speranza, e il Capo Dipartimento della protezione civile nazionale, Angelo Borrelli.

"Abbiamo individuato altre 8 positivita' - ha spiegato Gallera - fra cui 5 operatori sanitari dell'Ospedale di Codogno e 3 pazienti. Abbiamo gia' effettuato tamponi su 120 dipendenti che lavoravano presso l'area ricerca e sviluppo dell'azienda del primo contagiato, e iniziato i tamponi anche agli operatori sanitari e tutti le persone che hanno avuto contatti diretti.

I primi 6 contagiati dunque sono il 38enne ('paziente 1'), sua moglie e il ragazzo che fa parte dello stesso gruppo podistico. Le altre 3 persone, tutte di eta' piu' avanzata, frequentavano lo stesso bar anche dal padre del podista.

Il presidente Fontana e il ministro Speranza hanno firmato un'ordinanza con misure molto precise che riguardano l'area in cui abitano e si spostano le persone che sono state individuate come positive. I comuni sono: Codogno, Castiglione d'Adda, Casalpusterlengo, Maleo, Fombio, Bertonico, Castelgerundo, Terranova dei Passerini, Somaglia e San Fiorano.

L'assessore Gallera ha quindi ringraziato il sistema sanitario per il lavoro svolto ininterrottamente dalla serata di ieri che
e' riuscito ad individuare collegamenti e legami.

"Il Tavolo di coordinamento regionale e' sempre aperto - ha sottolineato il presidente Fontana - siamo pronti a reagire a qualunque evenienza. Abbiamo assunto provvedimenti che non devono essere intesi come qualcosa che possa spaventare ma come qualcosa che puo' bloccare l'epidemia".

38enne in gravi condizioni

Il 38enne ricoverato ieri a Codogno sembrerebbe ora in prognosi riservata, in condizioni gravi e con difficoltà respiratorie. La moglie, che è un'insegnante ma che essendo incinta al momento fortunatamente non stava lavorando, è ricoverata.

Sono ora circa 250 le persone in isolamento che sono state e verranno sottoposte al tampone per comprendere se siano o meno state contagiate.

Tre paesi in isolamento

Durante la conferenza stampa tenutasi questa mattina l'assessore Gallera ha confermato che è aumentato a 6 il numero di persone contagiate, tre di queste si sarebbero presentate questa notte in pronto soccorso presentando i sintomi della polmonite.

Gallera ha invitato i cittadini di Castiglione d'Adda e Codogno (rispettivamente città d'origine e di residenza del 38enne) a rimanere a casa a scopo precauzionale.  Il sindaco di Codogno Francesco Passerini sta valutando l'ipotesi di isolare il paese.

Anche gli abitanti di Casalpusterlengo, città dove il 38enne lavora, sono stati invitati a non uscire dalle proprie abitazioni.

Il drammatico racconto della giornata da Prima Lodi

Coronavirus Lodi: la conta dei contagiati sale a 14, 10 Comuni in isolamento SCUOLE CHIUSE | MAPPA

I contagi da Coronavirus in Europa e nel bacino del Mediterraneo

Coronavirus Lodi: gli otto punti dell’ordinanza Ministero/Regione

Coronavirus, testimonianze a Codogno: ospedale chiuso VIDEO

Trenord: da sabato stop alle fermate dei treni a Maleo, Codogno e Casalpusterlengo

Dopo i casi di Coronavirus salta il match tra Codogno e Verdellino

Coronavirus Codogno: contagiata anche la moglie incinta del 38enne e un amico

Coronavirus, Regione: “Stiamo cercando strutture idonee per eventuali quarantene”

Coronavirus in Lombardia, Guerini a Lodi per essere ‘vicino ai miei concittadini’

Coronavirus, primo caso in Lombardia nel Lodigiano: 38enne ricoverato a Codogno