pd all'attacco

Sottopasso di via Nino dall’Oro, il cantiere non terminerà prima della fine del 2022

Per il Pd questo ritardo è da imputarsi esclusivamente alla responsabilità dell'amministrazione Casanova.

Sottopasso di via Nino dall’Oro, il cantiere non terminerà prima della fine del 2022
Politica Lodi, 01 Febbraio 2021 ore 10:16

Pare che i lavori del Sottopasso di via Nino dall'Oro non siano prossimi alla conclusione, anzi. Secondo quanto affermato dal Pd di Lodi non termineranno prima della fine del 2022 per "colpa" dell'amministrazione Casanova. Di seguito la nota dei democratici lodigiani che ormai da anni chiedono di fare il punto a riguardo.

Il comunicato del Pd di Lodi

L’anno del Sottopasso di Via Nino dall’Oro, purtroppo, non sarà il 2021.

Il 31 dicembre 2020 la Giunta Casanova ha approvato il progetto definitivo relativo al Sottopasso di Via Nino dall’Oro. Considerando le successive fasi di progettazione, alcuni passaggi che non dipendono dal Comune (ma da Rete Ferroviaria Italiana) e i lavori veri e propri, il cantiere non terminerà prima della fine del 2022.

Facciamo un passo indietro: il procedimento è sicuramente complesso, ma il ritardo è per buona parte imputabile all’amministrazione di centrodestra. La Giunta Casanova al suo insediamento ha infatti trovato un progetto preliminare integralmente finanziato, per più di 3 milioni di euro. La scelta giusta sarebbe stata quella di intraprendere con decisione l’intricata progettazione di un’opera fondamentale per lo sviluppo della città.

Nel 2017 la maggioranza ha invece deciso di spostare una parte dei fondi destinati al sottopasso per dirottarli sulla Piscina di via Ferrabini, conseguendo un risultato clamoroso: quasi quattro anni dopo nessuna delle due opere è conclusa.

Per responsabilità principale del centrodestra, quindi, l’opera non sarà consegnata alla città entro la fine del mandato. Un altro fallimento di quella che doveva essere la Giunta della “normalità”.