Politica

Pd Lodi contro Maggi: Oltre che al Capodanno pensi a Villa Braila

"Villa Braila vive ormai da tempo una situazione di degrado strutturale, con tapparelle e infissi usurati dal tempo, un bagno al limite della praticabilità e assenza di prese elettriche" denuncia il Pd.

Pd Lodi contro Maggi: Oltre che al Capodanno pensi a Villa Braila
Politica Lodi, 11 Dicembre 2018 ore 11:06
Pd Lodi affonda sull'assessore alla cultura Lorenzo Maggi in seguito alla momentanea chiusura dell'aula studio di Villa Braila.

Pd Lodi sul caso Villa Braila

"La scelta dell'associazione In Biblo di interrompere momentaneamente il servizio di apertura dell'aula studio di Villa Braila è una notizia che accogliamo con amarezza. Fino ad oggi il costante impegno dell'associazione, nonostante l'avvicendarsi di diverse "generazioni" di studenti, ha permesso a Villa Braila di accogliere tantissimi giovani durante tutti i giorni dell'anno, dalla Vigilia di Natale a Ferragosto. La decisione è purtroppo dovuta alla scarsa attenzione, denunciata dagli stessi studenti di In Biblo, dell'assessore alla cultura Lorenzo Maggi. Inoltre, la chiusura nei giorni festivi della sala lettura crea particolare disagio perché si somma al servizio carente della Biblioteca Laudense in termini di orari di accesso al pubblico."

Ha dichiarato Andrea Furegato in rappresentanza del Pd Lodi.

"Degrado strutturale"

"Villa Braila vive ormai da tempo una situazione di degrado strutturale, con tapparelle e infissi usurati dal tempo, un bagno al limite della praticabilità e assenza di prese elettriche. La sua importanza storica e la sua funzione di servizio pubblico, nonostante gli impegni presi e gli atti votati in Consiglio Comunale (e proposti dalle opposizioni), non è in cima alle priorità di questa amministrazione."

Denuncia il centrosinistra.

"Più spazi per studio e cultura"

"Evidentemente si ritiene più proficuo dal punto del vista del consenso elettorale spendere centinaia di migliaia di euro per la rassegna estiva o concentrare tutte le proprie attenzioni sul Capodanno in Piazza, piuttosto che rispondere ai messaggi di un'associazione di ragazzi che supplisce ad un mancato servizio del Comune. Da parte della Giunta non c'è alcuna attenzione ai bisogni dei giovani, che chiedono a gran voce non solo manifestazioni e concerti, ma spazi per lo studio e la cultura."

Ha concluso il gruppo.

LEGGI ANCHE: Ladri spietati rubano giocattoli per bambini malati 

Seguici sui nostri canali