Cattedrale vegetale, Milanesi: “Incuria da parte dell’amministrazione”

"La cattedrale vegetale, indipendentemente dal gusto dei singoli, è un'opera importante per il territorio e non merita questo trattamento."

Cattedrale vegetale, Milanesi: “Incuria da parte dell’amministrazione”
Politica Lodi, 23 Ottobre 2018 ore 14:34
Cattedrale vegetale: Francesco Milanesi di Lodi Civica esprime le proprie preoccupazioni.

Cattedrale vegetale

Nella giornata di ieri si è diffusa la notizia del crollo della cattedrale vegetale. Dopo i disagi delle scorse settimane  che avevano portato alla chiusura dell’area per ultimare i lavori di rinforzo dell’opera di Giuliano Mauri, questa volta, complice il vento forte, sono cadute una ventina di colonne. Ad accorgersi di quanto accaduto Francesca Regorda, la nipote dell’artista lodigiano e responsabile dall’associazione dedicata a Mauri.

Lodi Civica

E’ una grossa ferita per la città, l’ennesima in questo ultimo periodo. La cattedrale vegetale, indipendentemente dal gusto dei singoli, è un’opera importante per il territorio e non merita questo trattamento. L’amministrazione comunale si prenda le sua responsabilità per l’incuria in cui ha lasciato quest’opera e dica chiaramente cosa vuole fare. Per quanto mi riguarda la cattedrale deve tornare al più presto al suo posto, e visto il cospicuo avanzo libero di bilancio si potrebbero prender alcune risorse da quello” ha dichiarato Milanesi di Lodi Civica.

I precedenti

A fine settembre, altre due delle 108 colonne che compongono la Cattedrale vegetale avevano ceduto. Responsabile un fungo che avrebbe intaccato il terriccio al di sotto delle colonne stesse mangiandosi letteralmente il legno. Prima ancora, il 7 agosto scorso aveva ceduto una colonnache successivamente era stata raddrizzata.

“Non è solo fatalità”

Dura replica, su quanto accaduto, anche del Segretario cittadino del Partito Democratico, Andrea Ferrari.

“Non basta invocare l’eccezionalità di un evento climatico per giustificare lo sconvolgente crollo della Cattedrale Vegetale. L’opera versava già da tempo in evidenti condizioni di fragilità, che l’amministrazione comunale ha accertato tardivamente nonostante ripetuti e autorevoli richiami e che ha fronteggiato solo con una “messa in sicurezza” che non è servita a porre freno al degrado strutturale, limitandosi a isolare l’area, senza nessun intervento di prevenzione.”

La nota dell’amministrazione comunale

Ovviamente anche l’amministrazione comunale è intervenuta sull’argomento con una nota ufficiale nella quale spiega le proprie posizioni.

LEGGI ANCHE: 

Cattedrale vegetale, cede una colonna

Cattedrale vegetale, raddrizzata la colonna

Cattedrale vegetale a rischio crollo?

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità