RIAPERTURA MERCATI

A Lodi riaprono in mercati scoperti, ma solo per i prodotti alimentari

Il vicesindaco Maggi spiega le motivazioni della decisione.

A Lodi riaprono in mercati scoperti, ma solo per i prodotti alimentari
Lodi, 29 Aprile 2020 ore 11:09

Mercati scoperti: da sabato 2 maggio riprende la vendita dei prodotti alimentari.

I mercati scoperti possono riaprire

In base a quanto stabilito dall’Ordinanza regionale n.532 del 24/4/2020, le Amministrazioni comunali possono individuare uno o più mercati scoperti presenti sul proprio territorio in cui attuare la riapertura dell’attività, limitatamente alla vendita di prodotti alimentari, purché siano osservate e fatte osservare le misure di prevenzione igienico-sanitaria e di sicurezza, prescritte dalla stessa Ordinanza. (QUI TUTTI I DETTAGLI)
Facendo seguito al provvedimento di Regione, il Comune di Lodi, con ordinanza sindacale, ha stabilito che le attività mercatali per la sola vendita di alimentari potranno ripartire sabato 2 maggio 2020, in Piazza della Vittoria. Gli appuntamenti successivi sono fissati per martedì 5 maggio 2020, sempre in piazza della Vittoria, e per mercoledì 6 e venerdì 8 maggio in piazza Omegna.

Aree delimitate e presidiate

Le aree mercatali saranno delimitate da transenne e la Polizia locale presidierà gli accessi, contingentando gli ingressi ed effettuando la rilevazione della temperatura corporea degli utenti. Gli ambulanti sono tenuti a fornire gel igienizzante e guanti al pubblico.

Il commento dell’assessore alle attività produttive

“La scelta di aderire alla sperimentazione proposta da Regione Lombardia è stata condivisa con Confcommercio che ha supportato l’Amministrazione nel costruire un percorso di riapertura rispettoso di tutte le misure di prevenzione e di sicurezza – dichiara il Vicesindaco e Assessore alle Attività produttive Lorenzo Maggi -. Il nostro obiettivo è triplice. Il primo è riattivare la macchina economica e quindi permettere agli ambulanti, che hanno subito un danno importante dalla chiusura imposta dall’emergenza sanitaria, di tornare in attività, il secondo è ampliare l’offerta dei luoghi dove i lodigiani possono approvvigionarsi, così da ridurre la concentrazione di utenti negli esercizi di alimentari già aperti, e il terzo è permettere ai cittadini di fare i propri acquisti in sicurezza. Abbiamo preferito individuare come sede di mercato piazza della Vittoria, anziché piazza Mercato, perché più gestibile sul piano del distanziamento sociale e dei controlli, che potranno essere garantiti in modo altrettanto agevole anche in piazza Omegna dove i banchi alimentari saranno ripristinati a servizio di una delle zone più densamente popolate della città”.

LEGGI ANCHE: Mercati all’aperto, (forse) si riapre: dal 29 aprile via alla sperimentazione

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia