Il DPCM non c'entra

Teatro alle Vigne chiuso? Sì, ma non per il Covid

Il teatro è chiuso perché inagibile fino a che non saranno conclusi i lavori di messa a norma.

Teatro alle Vigne chiuso? Sì, ma non per il Covid
Lodi, 28 Ottobre 2020 ore 09:30

L’ultimo DPCM, come quelli che lo hanno preceduto, ha fatto discutere creando malcontento e un diffuso senso di malessere, com’era naturale che fosse per la stessa natura che ha portato il Governo a firmare un altre Decreto che limita (per necessità) le libertà dei cittadini. Tra i lamenti generali ha trovato grande eco quello che si oppone alla chiusura di cinema e teatri, ampiamente colpiti già nei mesi scorsi dalla crisi economica che ha caratterizzato questa situazione. Anche il Teatro Alle Vigne rimane con le saracinesche abbassate, ma i motivi sono ben lontani dal dipendere dal Covid. Secondo quanto comunicato in una nota dal Pd Lodigiano, infatti, il famoso teatro di Lodi è chiuso in quanto inagibile e non per le limitazioni decretate dal Presidente Conte.

Teatro Alle Vigne chiuso perché inagibile

Di seguito il comunicato del Pd, che chiarisce la situazione attuale:

L’avviso che comunica che il Teatro alle Vigne resterà chiuso in ottemperanza al DPCM del 24 ottobre 2020 fino al 24 novembre è davvero surreale. Non era stato comunicata alcuna programmazione per questo nuovo anno e quindi che senso avrebbe annunciare una chiusura che era già in atto?
Forse si prevedeva già a giugno in DPCM restrittivo per l’autunno? No, in realtà il Teatro alle Vigne è chiuso perché inagibile fino a che non saranno conclusi i lavori di messa a norma, lavori sbandierati della Giunta già nel 2017. Sembrava che un contributo della Regione rendesse possibile terminare questo iter, peraltro iniziato nel 2014 e invece siamo ancora punto e capo dopo tre anni e dopo che la chiusura, non quella durante il lockdown, ma quella dei mesi da giugno a settembre avrebbe permesso la continuazione dei lavori. Abbiamo assistito in Consiglio Comunale a luglio da parte del vicesindaco a una narrazione sulle magnifiche sorti e progressive del teatro, ma chissà come mai non si è fatta menzione di questo piccolo particolare: il teatro deve restare chiuso non per il covid prima di tutto, ma perché non ancora a norma.

Richiesta un’interrogazione per fare chiarezza

Abbiamo presentato un’interrogazione per fare chiarezza sullo stato dei lavori e intendiamo conoscere se è avvenuto un incontro con la Commissione di vigilanza e quale sia stato il risultato. E visto che ora il teatro è chiuso due volte non sarebbe il caso di procedere con la messa a norma per prepararci degnamente al dopo pandemia?
Un piccolo inciso: quando l’Amministrazione – su spinta dei cittadini – ha dovuto organizzare l’assemblea pubblica sul progetto dell’ex Consorzio Agrario, l’opposizione aveva chiesto che l’incontro si svolgesse al teatro per permettere maggiore partecipazione anche col distanziamento, ma nessuno della Giunta ha avuto l’onestà di dire che le Vigne erano inagibili.

Sanità lodigiana, la denuncia: “Comuni sono all’oscuro di tutto, spiegateci la situazione”

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia