I controlli dell'Arma

Strade sicure: i Carabinieri denunciano due persone per guida in stato d’ebbrezza

Effettuati anche controlli anti-droga che hanno portato all'individuazione di diversi assuntori.

Strade sicure: i Carabinieri denunciano due persone per guida in stato d’ebbrezza
Lodi, 15 Settembre 2020 ore 14:56

Il 13 e 14 settembre 2020, nell’imminenza della riapertura dell’anno scolastico, come sempre avviene l’Arma dei Carabinieri ha svolto attività di prevenzione e repressione per scoraggiare qualsivoglia tipologia di reato e, nel caso di specie, avendo particolare riguardo al rispetto delle norme per contenere il contagio del COVID-19.

I controlli dei Carabinieri

In tale ambito i carabinieri delle Stazioni di Cavenago d’Adda e Lodi Vecchio hanno effettuato un servizio ad “Alto Impatto”, che ha avuto la peculiarità di pattugliare sia le principali arterie di comunicazione, sia di controllare quei luoghi di aggregazione in prossimità delle scuole, sia per scongiurare possibili assembramenti, sia per evitare che essi diventassero motivo per l’approvvigionamento di droghe. All’esito del servizio, i militari hanno denunciato due soggetti per guida in stato di ebbrezza, segnalandone altri quattro alla locale Prefettura in quanto assuntori di stupefacenti.

Denunciati per guida in stato d’ebbrezza

I due denunciati per guida in stato di ebbrezza, entrambi già noti alle forze dell’ordine, sono V.O.A.M. 21enne originario dell’Ecuador, ma residente a San Giuliano Milanese, e R.G., 40enne di Lodi Vecchio; il primo, durante i controlli predisposti dai carabinieri, è stato fermato alla guida dell’autovettura Opel Astra di proprietà e, valutatone l’evidente condizione psico-fisica alterata, era sottoposto ad alcoltest venendo riscontrato con un tasso alcolemico pari a 1,42 g/l. Il secondo, allo stesso modo fermato alla guida della sua autovettura, una Mercedes classe A, rimasto coinvolto in un sinistro stradale, si rifiutava di sottoporsi all’alcoltest. A entrambi, i carabinieri hanno ritirato la patente di guida ed affidato i veicoli a persone idonee alla loro conduzione.

Svolti anche servizi anti droga

Nel medesimo contesto, con l‘ausilio di una pattuglia della Stazione di Borghetto Lodigiano e di una della Sant’Angelo Lodigiano, sono stati approntati specifici servizi anti-droga, che hanno consentito di segnalare, quali assuntori di stupefacenti, quattro soggetti: si tratta del 20enne S.S. di San Martino in Strada e del coetaneo suo compaesano G.G., trovati in possesso di un grammo di marijuana, di S.M., 51enne di Lodi Vecchio, sorpreso alla guida della sia Lancia Y con grammi 0.2 di cocaina, motivo per il quale gli è stata anche ritirata la patente di guida, di O.M., 23enne di Sant’Angelo Lodigiano, trovato in possesso di un grammo di hashish e di S.C.S.F., 39enne pure lui
santangiolino, sorpreso alla guida della sua Renault Twingo con addosso circa 11 grammi di hashish. La scoperta della droga, oltre al ritiro della patente, gli è costata che la proposta per il foglio di via obbligatorio dal comune di Graffignana, dov’era stato fermato.
Tutto lo stupefacente sequestrato è stato trattenuto in carico, in attesa delle disposizioni prefettizie.

I numeri dei controlli

Complessivamente, nel corso del servizio sono stati ispezionati 18 veicoli con i relativi conducenti sottoposti a etilometro. Sono state identificate 51 persone e contestate 5 infrazioni al C.d.S., per un totale di 1.350,00 euro di proventi contravvenzionali.

Primo giorno di scuola a Lodi, Prefettura soddisfatta. Prossimi giorni sotto controllo

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia