lotta al covid

Screening Covid: al via i test della seconda fase a Lodi TUTTE LE INFORMAZIONI

Sono 85 le richieste di adesione pervenute al Comune di Lodi per la partecipazione.

Screening Covid: al via i test della seconda fase a Lodi TUTTE LE INFORMAZIONI
Cronaca Lodi, 18 Dicembre 2020 ore 17:10

Sono 85 le richieste di adesione pervenute al Comune di Lodi per la partecipazione alla seconda fase del Progetto sperimentale di screening delle Amministrazioni della Provincia di Lodi, promosso in collaborazione con ATS Milano Città Metropolitana e ASST di Lodi, per verificare la diffusione del Covid-19 nel nostro territorio.

Progetto screening Covid-19: via ai test della seconda fase

Sono stati ammessi allo studio epidemiologico i cittadini residenti o domiciliati a Lodi:
 che appartengono ai nuclei familiari delle persone risultate positive ai test della prima fase dello screening (sierologici e tamponi per la ricerca di anticorpi anti-Covid), effettuati nelle giornate del 17,18,19 ottobre, presso il
Comando di Polizia Locale di Lodi;

 iscritti alla prima fase del progetto di screening, ma che non hanno potuto prendervi parte per impedimenti.
I test della seconda fase del progetto di screening si svolgeranno martedì 22 dicembre 2020, dalle ore 13.30 alle ore 14.20, presso Villa Braila in via Tiziano Zalli, n. 5.

I cittadini aderenti al progetto dovranno presentarsi rispettando il seguente ordine:
- dalle 13.30 alle 13.45, cognomi con iniziali da BAI a CIC;
- dalle 13.45 alle 14.00, cognomi con iniziali da COM a GAL;
- dalle 14.00 alle 14.20, cognomi con iniziali da GAM a ZAN.

Cosa serve

Sarà richiesta l’esibizione di un documento di identità e del modulo di consenso informato debitamente sottoscritto, precedentemente trasmesso dagli interessati all’indirizzo e-mail all’indirizzo coc@comune.lodi.it, o consegnato a mano al Comando di Polizia Locale ovvero alla portineria di P.zza Mercato del palazzo comunale.
Dopo aver effettuato i test, i cittadini potranno versare all’operatore in loco la quota di adesione al progetto (€.10,00 per i residenti e €.25,00 per i domiciliati), in contanti e preferibilmente corrispondendo la cifra esatta.

La Polizia locale sarà presente per garantire l'accesso ordinato alla struttura, nel rispetto delle norme di sicurezza per il contenimento dell’emergenza epidemiologica.

LEGGI ANCHE:

Violentissimo frontale a Sant’Angelo: 4 persone incastrate nelle lamiere, un morto FOTO