Rissa con malore a Lodi, la testimonianza: “Mio fratello aggredito alle spalle, è lui la vittima”

La donna ha voluto offrire la sua versione dei fatti.

Rissa con malore a Lodi, la testimonianza: “Mio fratello aggredito alle spalle, è lui la vittima”
Lodi, 08 Agosto 2019 ore 09:49

Una prospettiva diversa per la rissa fra cittadini di origine ecuadoregna scoppiata sabato 3 agosto 2019 a Lodi, dopo una festa religiosa (ne avevamo parlato qui “Lodi, Zio e nipote si picchiano per strada: la figlia si sente male“). A contattare GiornalediLodi.it è stata, infatti, la sorella dell’uomo accusato di aggressione, che ha voluto offrire la sua versione dei fatti: lui sarebbe la vittima.

L’aggressione di sabato sera

Ha un accento determinato, parla bene l’italiano nonostante l’inflessione sudamericana, si capisce che è in Italia da diversi anni. La conversazione con la sorella dell’aggredito inizia con tutta la foga di chi vuole raccontare il proprio punto di vista.

Non è vero che mio fratello è l’aggressore, lui è l’aggredito e i nostri parenti non c’entrano niente. Sabato sera, terminata una festa religiosa, mio fratello stava uscendo dal locale con la sua bambina di tre anni in braccio quando è stato aggredito da due persone. Non si tratta di nostri parenti, ma di due conoscenti. Si sono accaniti su mio fratello colpendolo alle spalle e facendolo cadere con la bambina in braccio, hanno iniziato a picchiarlo violentemente, lo hanno massacrato di botte. La bambina sta bene ma lui no”.

L’arrivo della polizia

Non è chiaro il motivo di tanta ferocia.

“Hanno continuato a picchiarlo nonostante l’intervento di mia cognata per difenderlo, non si sono fatti fermare neppure da una donna. Sono scappati prima dell’arrivo della Polizia”.

Trasportato all’ospedale di Lodi, gli hanno medicato e curato le ferite. E c’è anche un risvolto delicato, nella vicenda, poiché secondo la famiglia l’uomo sarebbe stato trattato in modo poco ortodosso dalle Forze dell’ordine.

Abbiamo già sporto denuncia contro gli aggressori che alle spalle hanno assalito senza alcun motivo mio fratello: non sappiamo perché lo abbiano fatto e vogliamo saperlo“.

La figlia si è sentita male durante l’aggressione

La spiegazione del malore.

“Mio fratello ha due figlie: quella di tre anni che teneva in braccio al momento dell’aggressione, che sta bene, e un’altra di otto. La bambina più grande si è sentita male dopo aver visto com’è stato trattato il padre. E’ addirittura svenuta e poi portata in Pronto Soccorso.”

TORNA ALLA HOME

 

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia