Intervento necessario

Prevista per venerdì 9 la rimozione di tronchi e detriti sotto il Ponte sull’Adda

La pulizia si svolgerà con il supporto della Protezione civile e della Polizia locale.

Prevista per venerdì 9 la rimozione di tronchi e detriti sotto il Ponte sull’Adda
Lodi, 06 Ottobre 2020 ore 15:36

Ponte sull’Adda: venerdì 9 ottobre, pulizia dei piloni e esercitazione di protezione civile.

Rimozione di tronchi e detriti

E’ previsto venerdì 9 ottobre 2020, compatibilmente con l’evoluzione del livello idrometrico del fiume Adda, l’intervento di rimozione dei tronchi e dei detriti ammassati alla base dei piloni del ponte “Napoleone Bonaparte”.
Il Consorzio Bonifica Muzza Bassa Lodigiana eseguirà l’intervento nell’ambito della convenzione stipulata con il Comune per la “Gestione tecnico-idraulica dell’impianto idrovoro sulla Roggia Mozzanica”, avvalendosi della collaborazione di Linea Gestioni che si occuperà del trasporto e dello smaltimento dei materiali, oltre alla successiva pulizia della sede stradale.

Ponte chiuso

Lo svolgimento delle operazioni comporterà la chiusura al transito veicolare del ponte, in entrambe le direzioni di marcia, nella fascia oraria 9.00-12.30 e, qualora si rendesse necessario, anche nel pomeriggio, dalle 14.00 fino alle 16.00. Rimarrà comunque garantita la continuità dei percorsi ciclopedonali.
Nel corso della giornata è in programma anche un’esercitazione di Protezione civile, coordinata dal Consorzio.

In azione Polizia e Protezione Civile

“Con l’avvicinarsi del periodo autunnale, caratterizzato dal consueto aumento delle precipitazioni, ritengo opportuno tranquillizzare i cittadini, spiegando quanto sarà fatto a breve da questa Amministrazione sul tema della prevenzione del rischio idraulico – dichiara l’assessore alla Protezione civile Stefano Buzzi -. Nella prima metà di ottobre sarà effettuata la pulizia delle arcate del ponte, con lo svolgimento contestuale di una esercitazione di Protezione civile, promossa dal Consorzio Bonifica Muzza Bassa Lodigiana. Le prove sul campo assumo un’importanza decisiva perché consentono di valutare lo stato delle attrezzature necessarie agli interventi di urgenza in caso di alluvione e di monitorare i tempi e le procedure di messa in sicurezza delle diverse aree. I cittadini che vorranno assistere alla pulizia dei piloni del ponte e all’esercitazione, che si svolgeranno con il supporto della Protezione civile e della Polizia locale, potranno farlo, restando nelle vicinanze delle sponde del fiume. Avranno così modo di constatare con i propri occhi il grande lavoro e l’impegno della Protezione civile, composta da soli volontari, per la difesa del territorio. Di Protezione civile purtroppo, si parla solo quando c’è un’emergenza in atto, ma l’attività di preparazione e di analisi dei rischi è costante e prosegue nel corso dell’anno. Ricordo inoltre che questa Amministrazione ha profuso un notevole sforzo nel completamento del sistema di difese spondali dalle piene dell’Adda. Entro l’anno partirà infatti la realizzazione di una chiavica sulla Roggia Molina, finanziata dal Governo nel 2019 con risorse per un ammontare di 1.615.000 euro, e che recentemente il Sindaco ha ottenuto la disponibilità di AiPo e di Regione per completare un tratto di argine a difesa della sponda sinistra”.

La denuncia: “Rifiuti, segnaletica distrutta e buche ovunque: adesso basta”

Top news
Turismo 2020
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia