Cronaca

Piano d'azione per prevenire e contrastare lo spaccio nel Lodigiano

Alla seduta hanno partecipato le Amministrazioni comunali di Lodi, rappresentata dal Vice Sindaco, e delle quattro città' del territorio, Codogno, Casalpusterlengo, Lodi Vecchio e Sant'Angelo Lodigiano. 

Piano d'azione per prevenire e contrastare lo spaccio nel Lodigiano
Cronaca Lodi, 18 Dicembre 2018 ore 17:31

In mattinata si è riunito presso la Prefettura-UTG di Lodi il Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduto dal Prefetto, dott.ssa Patrizia Palmisani, alla presenza dei vertici delle Forze di Polizia Territoriali.

Prevenzione e contrasto dello spaccio

Alla seduta hanno partecipato le Amministrazioni comunali di Lodi, rappresentata dal Vice Sindaco, e delle quattro città' del territorio, Codogno, Casalpusterlengo, Lodi Vecchio e Sant'Angelo Lodigiano. Tema dell'incontro l'attività di prevenzione e contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, fenomeno che, unitamente ai reati predatori, determina una diffusa percezione di insicurezza tra i cittadini, sul quale anche il Ministero dell'Interno ha recentemente richiamato l'attenzione.

Il piano

"I lodevoli risultati conseguiti dalle Forze dell'Ordine sul territorio - ha dichiarato il Prefetto - contribuiscono in materia determinante ad arginare la particolare fenomenologia delittuosa che, in ambito provinciale, è limitata ad alcune zone golenali in prossimità dei fiumi Adda e Po e ad alcune aree cittadine". Il piano di azione oggi predisposto prevede una serie di interventi straordinari da effettuare nelle aree esposte a maggior rischio con un maggiore coinvolgimento delle Polizie Locali.  “Interventi puntuali ed efficaci, con un dispiegamento visibile di forze - ha precisato il Prefetto – che saranno in grado di riaffermare la presenza dello Stato sul territorio e di favorire la percezione di una maggiore sicurezza tra i cittadini".

La Questura

Sul piano dell'organizzazione tecnica, i controlli periodici saranno messi a punto in Questura. In un'ottica di sinergica collaborazione, le Amministrazioni comunali hanno aderito, altresì, all'invito ad adottare, compatibilmente con le risorse finanziarie a disposizione, ogni possibile misura finalizzata alla messa in sicurezza e alla riqualificazione delle aree urbane interessate, mediante l'implementazione della pubblica illuminazione e dei sistemi di videosorveglianza.

LEGGI ANCHE: Capodanno 2019 a Lodi: ecco chi salirà sul palco