La verità

Muore a 9 mesi dopo la notte in ospedale, domani l'autopsia sul corpo della piccola Khadija

I risultati dell'esame saranno fondamentali per l'indagine avviata dalla Procura di Lodi e per scoprire le cause del decesso

Muore a 9 mesi dopo la notte in ospedale, domani l'autopsia sul corpo della piccola Khadija
Pubblicato:

Nessuna anomalia secondo la cartella clinica della piccola Khadija, lo ha confermato in una nota l'Ausl di Piacenza che ha espresso vicinanza alla famiglia.

Fissata l'autopsia per la bimba morta a 9 mesi

Sono passati cinque giorni dalla prematura di Khadija Lulù, una bimba di soli nove mesi che viveva a San Fiorano, nel Basso Lodigiano e i genitori Catella De Martino e Abdelmajid Masrour ancora non se lo spiegano. Solo domani, giovedì 4 aprile, quando verrà effettuata l'autopsia all'Istituto di Medicina Legale di Pavia, potremo sperare di conoscere la verità sulle cause del decesso.

Il decesso è avvenuto nella tarda mattinata di venerdì 29 marzo quando i suoi genitori l'hanno trovata senza vita nel passeggino dopo che aveva trascorso la notte al pronto soccorso dell'ospedale Guglielmo da Saliceto di Piacenza. Immediato l'arrivo dell'eliambulanza ma gli operatori sanitari non hanno potuto fare altro se non constatare il decesso.

L'ospedale di Piacenza

La Procura di Lodi ha avviato l'indagine

Nella notte tra giovedì e venerdì, la bimba era stata accompagnata in ospedale per via di una febbre alta e di altri problemi di tipo respiratorio. Dopo le ore in pronto soccorso e la visita del medico era emerso che si trattava di una semplice influenza da curare con la tachipirina. Ed effettivamente a casa si era ripresa. Poche ore dopo il decesso.

Nessuna anomalia secondo la cartella clinica della piccola Khadija, lo ha confermato in una nota l'Ausl di Piacenza che ha espresso vicinanza alla famiglia spiegando che verranno effettuati dei controlli in ospedale per verificare che fosse tutto avvenuto correttamente.

 Anche la Procura di Lodi ha aperto un'indagine per fare chiarezza ma soltanto i risultati dell'autopsia di domani permetteranno di avere qualche elemento in più per proseguire con l'investigazione e determinare eventuali irregolarità avvenute durante i controlli in ospedale a Piacenza.

 

 

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali