Cronaca
San Colombano al Lambro

La festa universitaria degenera: cinque 20enni in ospedale

Interventi di ambulanze e carabinieri a ripetizione

La festa universitaria degenera: cinque 20enni in ospedale
Cronaca 24 Giugno 2022 ore 10:54

Super lavoro per carabinieri e 118 tutta la notte.

Il primo intervento poco dopo mezzanotte

Una festa universitaria degenera tra alcol e anche un accenno di rissa e cinque giovani di 20 anni circa finiscono in ospedale a Lodi. Super lavoro sia da parte del personale sanitario del 118 che dei carabinieri, con addirittura un'ambulanza fissa sul posto. La festa era stata organizzata sotto forma di "Summer party" in zona Gerette e, nel locale che era stato scelto per l'evento, si sono radunati centinaia di giovani che fanno parte di un collegio universitario di Pavia.

Il primo intervento è scattato poco dopo la mezzanotte e mezza tra giovedì 23 e venerdì 24 giugno, quando il 118 ha dovuto prestare soccorso ad una 20enne ubriaca che è stata poi portata in ospedale a Lodi per gli accertamenti del caso.

All'una e mezza un'altra ragazza ubriaca

Dato l'andazzo della serata, all'incirca un'ora dopo il personale sanitario ha dovuto entrare in azione una seconda volta. Anche in questo caso il 118 ha dovuto prendersi cura di una ragazza di 20 anni che aveva evidentemente alzato troppo il gomito: pure in questo caso la giovane, dopo essere stata presa in carico sul posto, è stata portata in ospedale a Lodi per i controlli del caso e in attesa che smaltisse la sbronza.

La rissa delle 3 di notte

Soccorsi e interventi finiti? Manco a parlarne. Erano infatti da pochi minuti passate le tre - in piena notte, insomma - quando il personale medico e paramedico ha dovuto effettuare un ulteriore intervento, ma in questo caso anche con l'aiuto dei carabinieri. Tra alcol e chiasso infatti un 19enne e un 25enne, per motivi a quanto pare decisamente futili, nel corso della festa universitaria erano venuti alle mani. E così un'altra volta il 118 è intervenuto con le forze dell'ordine innanzitutto per riportare i due giovani alla ragione e in seguito per trasferirli entrambi all'ospedale di Lodi, dove nelle due ore e mezza circa precedenti, nel frattempo, erano già arrivate due 20enni che ci avevano evidentemente dato dentro in maniera eccessiva con le bevande alcoliche.

L'ultimo soccorso alle 4 passate

L'ultimo intervento del personale medico nel corso di una notte decisamente movimentata si è registrato quando ormai erano le 4.20 del mattino di venerdì 24 giugno. In questo caso a pochissima distanza dal luogo della festa universitaria un 23enne ha accusato un malore per il quale è stato prontamente soccorso e poi, pure lui, portato all'ospedale di Lodi. Ospedale il cui pronto soccorso evidentemente nella notte ha dovuto affrontare, come anche il personale delle ambulanze, una notte di lavoro decisamente intenso alle prese con giovani che avevano bevuto troppo.

Nessuno è grave, ma che nottata

Oltre ai giovani soccorsi e presi in carico sul posto, il 118 ha dovuto prendersi cura di alcuni ragazzi anche nel luogo dove era stata organizzata la festa, sempre per sintomi da ubriachezza. Di tutti i ragazzi per i quali il personale medico è intervenuto, fortunatamente nessuno è in condizioni serie: sono stati necessari solamente un po' di attesa e un po' di pazienza intanto che passava la sbornia. In ogni caso una nottata decisamente movimentata con una festa tra universitari che, probabilmente, ha un po' travalicato i limiti.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter