Investì e uccise ex presidente Tribunale di Lodi: chiederà patteggiamento

Alberto Mamoli, 31enne lodigiano, fu arrestato ad aprile scorso con l'accusa di omicidio stradale.

Investì e uccise ex presidente Tribunale di Lodi: chiederà patteggiamento
Lodi, 26 Luglio 2018 ore 10:49

Investì e uccise ex Presidente Tribunale di Lodi: Alberto Mamoli, 31 anni, chiederà di patteggiare.

Investì e uccise ex Presidente Tribunale di Lodi

Alberto Mamoli, il 31enne lodigiano che venne arrestato ad aprile con l’accusa di omicidio stradale e lesioni per aver investito e ucciso Bruno Apicella e ferito sua moglie, chiederà di patteggiare. Spetterà al gip di Lodi decidere se accogliere o meno la richiesta della difesa. La data dell’udienza non è stata ancora fissata.

L’incidente

La tragedia avvenne il pomeriggio di Pasqua in viale Rimembranze a Lodi, a pochi metri dalla casa del magistrato 84enne, mentre stava uscendo con la moglie per una passeggiata in bicicletta.  Il 31enne era stato immediatamente fermato e portato in carcere a Lodi in quanto era risultato positivo all’alcol test.

Condanna a 12 anni

L’investitore è ora agli arresti domiciliari in attesa della decisione del giudice. Per il reato di omicidio stradale rischia una condanna fino a 12 anni di reclusione.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE!

Top news
Turismo 2020
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia