L'ordinanza

Il Comune impone l’obbligo del taglio di rami e alberi potenzialmente pericolosi per la circolazione ferroviaria

Obbligo che ricade sui cittadini.

Il Comune impone l’obbligo del taglio di rami e alberi potenzialmente pericolosi per la circolazione ferroviaria
Lodi, 30 Luglio 2020 ore 14:45

Il comune di Lodi ha emesso un’ordinanza dirigenziale imponendo ai cittadini il taglio di rami e alberi in proprietà privata interferenti con la sede ferroviaria.

A chiedere all’amministrazione di intervenire con un’ordinanza è stata la Rete Ferroviaria Italiana S.p.A., la quale ha chiesto al comune di imporre l’obbligo del taglio degli alberi ed arbusti vari che, in caso di caduta a causa di eventi meteorologici, possano interferire con la linea ferroviaria creando pregiudizio per l’incolumità pubblica e/o rischio di interruzione di pubblico servizio.

L’obbligo imposto dal comune

Il comune ha così ordinato a tutti i proprietari di terreni confinanti con la sede della linea ferroviaria che attraversa il territorio comunale, di provvedere al taglio di rami, alberi, arbusti e siepi. I proprietari dei terreni interessati saranno ritenuti responsabili di eventuali danni che dovessero verificarsi a causa dell’inottemperanza della presente ordinanza.

Inoltre, la violazione delle disposizioni dell’obbligo sarà assoggettata alla sanzione amministrativa pecuniaria da euro 50,00 ad euro 300,00.

POTREBBE INTERESSARTI: Parte la campagna di Screening nel Lodigiano, ma non tutti sono convinti SCARICA IL MODULO

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia