Cronaca
Lodi

Fumavano sul treno senza biglietto e mascherina, 8 giovani nei guai

Dopo essersi rifiutati di scendere su richiesta dei controllori è stato necessario l'intervento della Polizia. 

Fumavano sul treno senza biglietto e mascherina, 8 giovani nei guai
Cronaca Lodi, 30 Dicembre 2021 ore 08:27

Dopo essersi rifiutati di scendere su richiesta dei controlli è stato necessario l'intervento della Polizia.

Arrestato giovane per lesioni personali

La Squadra Mobile della Questura di Lodi ha dato esecuzione ad un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Milano a carico di un pregiudicato residente in provincia. Egli, all’epoca dei fatti minorenne, fu condannato per il reato di lesioni personali: il catturando è stato associato alla Casa Circondariale di Lodi.

Otto giovani senza biglietto si rifiutano di scendere dal treno

Verso le ore 23.00 del 26 dicembre 2021 invece le volanti della Questura sono intervenute presso la stazione ferroviaria di Lodi, su richiesta del capotreno di un convoglio diretto a Piacenza. Nella circostanza il ferroviere segnalava le intemperanze di un gruppo di otto giovani, tutti di origine straniera residenti in altra provincia, privi di biglietto ed inottemperanti all’ordine di scendere dal convoglio: alcuni di essi inoltre non indossavano la mascherina protettiva e fumavano sigarette all’interno delle vetture.

Gli operatori di polizia hanno fatto scendere dal treno i giovani accompagnandoli in Questura per l’identificazione.

Al termine degli accertamenti di rito due di essi, palesemente ubriachi e violenti, sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria per resistenza ed oltraggio a pubblico ufficiale nonché sanzionati amministrativamente per ubriachezza manifesta e per la violazione delle normative ANTICOVID circa l’uso della mascherina protettiva.

Locale chiuso per cinque giorni

Il Questore ha emesso un provvedimento di chiusura temporanea per giorni cinque di un locale pubblico sito in provincia, ove le intemperanze di taluni avventori avevano provocato una rissa sedata poi dall’intervento dei Carabinieri: il provvedimento dell’Autorità di P.S. è stato emesso anche in considerazione di pregressi interventi delle Forze di Polizia per “disturbo della quiete pubblica”.

Due fogli di via obbligatori

Il Questore ha inoltre emesso due fogli di via obbligatori con divieto di fare ritorno per tre anni nei comuni di Ossago Lodigiano e Graffignana a carico di altrettante persone residenti in altre province: uno di loro fu controllato dai Carabinieri alla guida di un veicolo sotto l’effetto di sostanze stupefacenti mentre il secondo, sempre controllato dall’Arma, fu sorpreso, sempre a bordo di un’auto, con tracce evidenti di un recente consumo di droga.

Seguici sui nostri canali