SOLIDARIETA'

Fondazione Comunitaria della Provincia di Lodi: erogati 36mila euro per 4 progetti

Dall’inizio della pandemia, la Fondazione ha erogato 644.563 euro per un totale di 75 progetti.

Fondazione Comunitaria della Provincia di Lodi: erogati 36mila euro per 4 progetti
Lodi, 11 Novembre 2020 ore 17:31

Fondo emergenza Coronavirus: erogati 36mila euro per 4 progetti. Venerdì la presentazione del rapporto annuale della fondazione.

L’impegno della Fondazione Comunitaria della Provincia di Lodi

Ammontano a quasi 36 mila euro i contributi deliberati nella sua ultima seduta dal Consiglio di Amministrazione della Fondazione Comunitaria della Provincia di Lodi nell’ambito del Fondo Emergenza Coronavirus, per rispondere a 4 richieste di sostegno avanzate da altrettante realtà del territorio. In totale, dall’inizio della pandemia, la Fondazione ha erogato 644.563 euro per un totale di 75 progetti.

“Anche questa volta – spiega Mauro Parazzi, Presidente della Fondazione – non si tratta di quattro iniziative destinate ad affrontare solo bisogni contingenti, ma di progetti di più lungo respiro, in grado di costituire una risposta sempre più strutturata a necessità che rimarranno tali anche dopo il nuovo lockdown”.

Il Fondo Emergenza Coronavirus è stato istituito dalla Fondazione Comunitaria della Provincia di Lodi per sostenere l’attività delle associazioni di volontariato e del terzo settore in prima linea nella cura dei più fragili in un momento drammatico. Alimentato da risorse proprie e da quelle della Fondazione Cariplo, oltre che di cittadini e imprese del territorio, il Fondo, nella prima fase della pandemia, ha contribuito a ridurre l’impatto economico dell’adozione di misure di protezione assolutamente impreviste e imprevedibili, mentre nella fase successiva si è rivolto a iniziative – come la ricerca di personale, spazi, strutture e mezzi – che possano garantire lo svolgimento, in piena sicurezza, di attività sanitarie e socio-assistenziali non solo nell’immediato ma anche nel prossimo futuro.

Alor-Associazione Lodigiana di Ossigenoterapia

In particolare, l’ultima erogazione riguarda i progetti di: Alor-Associazione Lodigiana di Ossigenoterapia Riabilitativa di Lodi per l’acquisto di 4 ecografi portatili da mettere a disposizione di medici di medicina generale sul territorio per garantire le cure, anche a domicilio, dei pazienti più fragili affetti da patologie respiratorie (contributo di 16.640 euro); associazione Farabà di Casalmaiocco per l’assunzione temporanea di un educatore che formi i volontari dedicati ai servizi per minori (pedibus, prescuola, doposcuola e attività ricreative), per il coinvolgimento di persone in difficoltà economica nelle operazioni di pulizia degli spazi necessari a tali attività e per il pagamento dei tamponi a volontari e collaboratori dell’associazione (contributo di 6.640 euro); Alis-Associazione Lodigiana per l’Inclusione Sociale di Lodi per la creazione di una piattaforma virtuale nella quale le associazioni partecipanti alla rete di Lodi Solidale potranno esporre prodotti attraverso i quali raccogliere donazioni on line in un periodo in
cui, a Natale e non solo, sono sospese le tradizionali attività di piazza (contributo di 3.359 euro); associazione Casabarasa di Sant’Angelo Lodigiano per la sistemazione e la sanificazione di un alloggio, sito nel comune di Casalpusterlengo, da assegnare a una mamma con minore o a un adulto in difficoltà (contributo di 9.200 euro).

Prossimo appuntamento

Del Fondo Emergenza Coronavirus si parlerà anche nel corso della presentazione del Rapporto Annuale della Fondazione Comunitaria, prevista venerdì 13 novembre alle ore 18.00 in diretta streaming sulla pagina Facebook della Fondazione e sul sito del quotidiano di Lodi “Il Cittadino”.

In quell’occasione il focus sarà dedicato al tema “Filantropia e Comunità: da un modello emergenziale a uno strategico”, con gli interventi, fra gli altri, di Giovanni Fosti, Presidente della Fondazione Cariplo, Stefano Zamagni, Presidente della Pontificia Accademia delle Scienze Sociali e Carlo Sangalli, Presidente della Camera di Commercio di Milano, Monza Brianza e Lodi.

“Intanto, l’appello che rivolgiamo ancora una volta come Fondazione – dichiara il Presidente Mauro Parazzi – è di continuare a donare e partecipare, perché la situazione legata al Covid 19 è ancora molto grave e questa nuova ondata si sta rivelando particolarmente pesante”.

Come poter aiutare

Chi vuole può effettuare un bonifico sul conto corrente della Fondazione Comunitaria dedicato esclusivamente all’emergenza, specificando nella causale: Emergenza coronavirus nel Lodigiano.
Iban: IT24C0503420302000000003822
Oppure fare una donazione online sul sito www.fondazionelodi.org o con il link: http://bit.ly/DONAperilLodigiano
La Fondazione promuove inoltre la raccolta sul fondo solidarietà della diocesi di Lodi dedicato alle famiglie in grave difficoltà. Chi volesse contribuire a questa causa può donare con lo stesso Iban specificando nella causale: “Fondo solidarietà diocesi di Lodi”.
Le donazioni alla Fondazione permettono di usufruire delle agevolazioni fiscali previste dalla normativa vigente. Inoltre, in questo caso specifico di emergenza, le donazioni effettuate dalle aziende sono interamente deducibili fiscalmente ai sensi dell’articolo 27 legge 133 del 13/05/1999 e del DPCM del 20/06/2000.
Tutti gli aggiornamenti sono disponibili anche sulla pagina facebook @fondazionelodi

2 foto Sfoglia la gallery

LEGGI ANCHE:

Seconda ondata: a Lodi, Mantova, Cremona e Pavia (per ora) meno interventi del 112 rispetto a Marzo

 

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia