WEST NILE

Febbre del Nilo: nel Lodigiano la conta dei pazienti infetti sale a 7

L'età dei pazienti va dai 50 ai 70 anni.

Febbre del Nilo: nel Lodigiano la conta dei pazienti infetti sale a 7
Lodi, 18 Agosto 2020 ore 11:21

Cinque a Lodi e due a Sant’Angelo: questa la spartizione dei 7 pazienti lodigiani ricoverati nei giorni scorsi e nelle scorse ore per aver contratto la West Nile, la Febbre del Nilo. L’ennesima “sciagura” che si abbatte sul territorio Lodigiano, profondamente provato da tutti gli avvenimenti avvenuti in questo anno funesto.

L’età dei pazienti

Secondo quanto dichiarato dall’Ats, l’età dei pazienti va dai 50 ai 70 anni e, ovviamente, i contagiati sono indiscriminatamente uomini e donne. Le ultime due pazienti sono donne, di 56 e 66 anni. La prima, già dimessa, aveva un’alterazione della sensibilità agli arti posteriori mentre la seconda avrebbe complicanze più importanti.

Uomini vittime insiem agli uccelli

Secondo quanto spiegato dal Dott. Regazzetti, primario di malattie infettive dell’ospedale Delmati di Sant’Angelo Lodigiano, sono più di 200 le specie di uccelli che possono essere serbatori dell’infezione. Le zanzare diventano positive al virus dopo aver punto gli uccelli e lo trasmettono agli uomini pungendo anche loro.

Gli uomini però, come abbiamo già spiegato, non possono trasmetterlo ai propri simili se non tramite trasfusione.

LEGGI ANCHE: Nel Lodigiano scoperti 6 casi di Febbre del Nilo, trovate zanzare positive

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia