Entro la fine dell'anno l'addio alla Cattedrale Vegetale

Ormai malconcia e abbandonata a sé stessa verrà smantellata entro il 31 Dicembre 2019.

Entro la fine dell'anno l'addio alla Cattedrale Vegetale
Lodi, 20 Settembre 2019 ore 16:03

Ormai malconcia e abbandonata a sé stessa, la Cattedrale Vegetale di Lodi verrà smantellata entro il 31 Dicembre 2019.

La Cattedrale Vegetale

Ormai malconcia e abbandonata a sé stessa, la Cattedrale Vegetale di Lodi verrà smantellata entro il 31 dicembre 2019. A stabilirlo è stata l'amministrazione Comunale, che ha dichiarato che entro la fine di ottobre l'ufficio tecnico dovrà approvare un piano per il ripristino dell'area dove ora resta (e dove sorgeva) solo il ricordo della meravigliosa Cattedrale Vegetale progettata da Giuliano Mauri e costruita secondo l’antica arte dell’intreccio, con legno flessibile, picchetti, chiodi e corde. L'opera è costituita da 108 colonne di legno per 5 navate, con un’altezza di 18 metri e 72 di lunghezza

"Tutti materiali utilizzati secondo le libere e articolate manipolazioni creative dei tempi passati, nel rispetto del ciclo naturale e econaturale di nascita, rigoglio e marcescenza". Si legge sul sito ufficiale della Cattedrale.

Le dichiarazioni del sindaco

Il sindaco di Lodi, Sara Casanova, ha dichiarato che l'opera verrà definitivamente smantellata entro il 31 dicembre 2019 rimettendo così in sicurezza l'area e potendo riaprire la ciclabile Lodi-Baffalora. Entro fine ottobre l'ufficio tecnico del comune ha il compito di presentare un piano di ripristino e riqualificazione dell'area. Questa decisione si è resa necessaria dopo il crollo della maggior parte delle colonne dell'opera d'arte.

Solo pochi mesi fa si pensava al ripristino della Cattedrale Vegetale

A fine aprile, non molti mesi fa, Asvicom di Lodi dichiarava:

"vedere ora ridotta a un cumulo di macerie fa male e non può essere accettato. Siamo sicuri che la Cattedrale Vegetale possa essere salvata e ripristinata e ci auguriamo che non sia lontano il giorno in cui, inoltrandosi sulla sponda dell’Adda, sarà ancora possibile ammirarla.”

La questione in mano ai legali

Per la realizzazione di questa opera sono stati spesi 280mila euro, motivo per cui ora il comune di Lodi sta valutando di promuovere un'azione legale e ha assegnato l'incarico allo studio Adavastro&Associati di Pavia, con il compito di definire le azioni a tutela dell'ente locale entro il 15 ottobre.

(Nella foto di copertina la Cattedrale Vegetale immortalata da Davide Invernizzi e pubblicata sulla pagina Facebook della cattedrale)

LEGGI ANCHE: Cattedrale Vegetale: la petizione per salvarla lanciata dall’Asvicom

TORNA ALLA HOME