Cronaca
"Lo hanno ammazzato"

Dopo gli scontri di Tavazzano investito e ucciso il sindacalista coordinatore di Si Cobas

Adil Belakhdim aveva 37 anni ed era residente nel milanese, nei giorni scorsi era intervenuto più volte a difesa dei lavoratori lodigiani.

Cronaca Lodi, 18 Giugno 2021 ore 12:12

Tragedia a Biandrate, un sindacalista di 37 anni, Adil Belakhdim, residente a Vizzolo Predabissi nel milanese, è morto questa mattina, venerdì 18 giugno 2021, investito da un camion.

Sindacalista investito a Biandrate

Come riporta Prima Novara, un sindacalista 37enne ha perso la vita questa mattina davanti nel polo logistico di Biandrate dove stava cominciando una manifestazione di lavoratori.

La vittima si chiamava Adil Belakhdim ed era un sindacalista coordinatore di Si Cobas Lavoratori Autorganizzati, il sindacato coinvolto nelle aggressioni di una settimana fa avvenute a Tavazzano con Villavesco. L'uomo, che si è esposto sempre a favore dei lavoratori, abitava nel milanese con la moglie e due figli piccoli.

La dinamica

Stando alle prime informazioni un camion avrebbe forzato l'assembramento di personale del Si Cobas che stava manifestando all'interno del polo logistico, investendo l’uomo, trascinandolo per una decina di metri per poi scappare. Altri due manifestanti sono rimasti feriti e portati al pronto soccorso dell'ospedale Maggiore di Novara.

Il camionista sarebbe poi stato rintracciato nei pressi di Novara ed è attualmente a disposizione delle autorità: contro di lui non è stato ancora emesso nessun provvedimento in quanto si sta cercando di accertare la dinamica dei fatti.

"E' stato ammazzato"

Nei concitati attimi successivi alla tragedia, Si Cobas Lavoratori Autorganizzati ha scritto un duro post sul proprio profilo facebook, in risposta alle prime ricostruzioni che parlavano genericamente di un lavoratore investito:

"Assassinato il coordinatore di Novara Adil Belakdim durante lo sciopero alla Lidl di Biandrate. Adil è stato ammazzato da un camion che ha forzato il presidio dei lavoratori ed è poi fuggito senza prestare soccorso al nostro compagno".

Cgil Novara "Sciopero immediato"

"Abbiamo deciso di proclamare uno sciopero immediato della categoria: i lavoratori stanno bloccando tutti gli ingressi e le uscite dello stabilimento di Biandrate". Così Attilio Fasulo, segretario generale della Cgil di Novara.