L'iniziativa

Dal 9 all’11 ottobre porte aperte negli ospedali dell’Asst Lodi

Aperti i network Bollini Rosa di Fondazione Onda.

Dal 9 all’11 ottobre porte aperte negli ospedali dell’Asst Lodi
Lodi, 02 Ottobre 2020 ore 16:09

Salute mentale: dal 9 all’11 ottobre porte aperte negli ospedali del network Bollini Rosa di Fondazione Onda.

Dal 9 all’11 ottobre porte aperte negli ospedali

L’ASST di Lodi anche quest’anno, in adesione a Onda, Osservatorio Nazionale sulla salute della donna e di genere, torna a parlare di salute mentale con la nuova edizione dell’(H)-Open Weekend che si terrà dal 9 all’11 ottobre in tutti gli ospedali del network Bollini Rosa.
L’obiettivo è sensibilizzare la popolazione sull’importanza della diagnosi precoce e favorire l’accesso alle cure, aiutando a superare pregiudizio, stigma e paure legate alle malattie psichiche. L’edizione di quest’anno riveste un significato ancora più particolare a fronte dell’emergenza sanitaria correlata al Covid-19 e al lungo periodo di lockdown in cui la salute mentale dei cittadini italiani è stata messa a dura prova, afferma Barbara Grecchi, Referente dei Bollini Rosa e Responsabile del Servizio Promozione Salute dell’ASST di Lodi.

L’importanza dell’iniziativa

Così chiarisce anche Francesca Merzagora, Presidente Fondazione Onda:

“Questa iniziativa assume quest’anno una valenza ancora superiore alla luce delle conseguenze del Covid-19 che potrebbe purtroppo far aumentare i casi di depressione, già elevati soprattutto per la popolazione femminile (2 milioni le donne che ne soffrono). L’OMS parla di emergenza psichica: per questo offrire, con la collaborazione di tante strutture a cui va il nostro ringraziamento per lo sforzo organizzativo, servizi gratuiti alla popolazione su tutte le patologie mentali, riteniamo sia un piccolo, ma prezioso contributo”.

Le iniziative proposte dall’Asst di Lodi

L’ASST di Lodi, attraverso l’UOC di Psichiatria in sinergia con il Servizio Promozione Salute, per celebrare la Giornata Mondiale della Salute Mentale, che si terrà il 10 ottobre, realizzerà le seguenti iniziative:

  • “Un paese al femminile è un paese più resiliente”- mostra che sarà occasione per far riflettere su come le Donne, ancora una volta, sono state soggetti più fragili rispetto alla sofferenza prodotta dalla pandemia Covid-19, ma sono state anche le persone che più di ogni altre si sono occupate di cura e assistenza per le persone ammalate. La donna diventa l’elemento di fragilità e di forza della nostra società e del servizio sanitario nazionale in questo momento così sfidante per il nostro paese.
    La mostra sarà visitabile dal 06 ottobre al 12 ottobre c/o lo Spazio Espositivo Calicantus Bistrot -Area Azzurra dell’Ospedale Maggiore di Lodi;
  • “Pandemia e salute mentale”. Conferenze rivolte agli studenti delle Scuole Secondarie di Secondo Grado dal titolo. Gli incontri avranno l’obiettivo di fare un focus sulla la relazione che sussiste tra la salute mentale e le pandemie, in particolare su quella che stiamo vivendo da COVID- 19. Infatti la salute mentale e il benessere di intere società sono stati gravemente colpiti da questa crisi. Il disagio psicologico nelle popolazioni è diffuso; in particolare ci sono dei gruppi di popolazione a maggior rischio di disturbi mentali ed emotivi , tra questi c’è il gruppo dei giovani poiché la maggior parte delle condizioni di salute mentale si sviluppa in questo periodo della vita. Gli incontri si terranno il 9 e il 12 ottobre rispettivamente nell’aula magna del Liceo Scientifico “G. Gandini” di Lodi e del’IIS Cesaris di Casalpusterlengo.

L’iniziativa è stata organizzata e curata da Barbara Grecchi, Responsabile del Servizio Promozione Salute – WHP & HPH e Referente Aziendale Onda.

Colto in flagranza mentre ruba 95 litri di gasolio

Top news
Turismo 2020
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia