Contro i botti di fine anno la campagna animalista a Lodi

Il Movimento Animalista Lodi aderisce a due campagne di sensibilizzazione in questo periodo di Feste che andrà a chiudere il 2018.

Contro i botti di fine anno la campagna animalista a Lodi
Lodi, 18 Dicembre 2018 ore 10:22

Contro i botti di fine anno e la mercificazione dei cuccioli la campagna di sensibilizzazione a Lodi.

Contro i botti e la mercificazione

Emanuele Arensi, coordinatore provinciale: “A Natale adottali perché la vendita di cuccioli e la loro oggettificazione è una pratica che non condividiamo e a cui è purtroppo affiancata l’esistenza di un mercato illecito con traffico di cuccioli dall’est per un valore di circa 300 milioni di euro all’anno, con viaggi estenuanti e in condizioni inumane. Lanciamo quindi questo messaggio per augurare a tutti i lodigiani buone Feste e ricordare che gli animali d’affezione in cerca di amore, rispetto e di una famiglia, nel lodigiano sono centinaia e ci sono tante forme di adozione possibili, anche per chi non ha il congruo tempo da dedicare, tra cui l’adozione a distanza di cani e gatti presenti nelle strutture rifugio presenti sul territorio o salvati dalle associazioni locali. Inoltre approfitto del momento per rivolgere calorosi auguri a tutti i volontari e le volontarie che si prendono cura dei nostri amici animali meno fortunati, con il loro insostituibile operato.”

Ci tieni un botto?

Il Movimento Animalista aderisce anche a Ci tieni un botto? Non usarli! per sensibilizzare sui rischi e i pericoli che l’utilizzo massiccio e concentrato in un lasso di tempo specifico in ambito notturno di botti e petardi, possono avere sugli animali d’affezione, la fauna selvatica e senza tralasciare gli incidenti che coinvolgono ogni anno i cittadini stessi. Un vero e proprio bollettino di guerra con pesanti effetti anche sull’ambiente e la qualità dell’aria di cui il territorio lodigiano non ha certo necessità di fattori aggravanti.

LEGGI ANCHE: Capodanno a Lodi 2019 in piazza: ecco chi salirà sul palco

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter