Cattedrale Vegetale, Casanova: si abbatte tutto e poi in mano a un legale

La giunta Casanova respinge ogni responsabilità, puntando il dito sulle amministrazioni precedenti.

Cattedrale Vegetale, Casanova: si abbatte tutto e poi in mano a un legale
Cronaca Lodi, 08 Aprile 2019 ore 14:23

Cattedrale Vegetale il sindaco Casanova annuncia l’intenzione di passare alle vie legali e l’abbattimento delle ultime colonne rimaste in piedi.

Cattedrale Vegetale

La situazione della Cattedrale Vegetale è ormai gravissima. L’opera dell’artista Mauri, i cui congiunti hanno disconosciuto la paternità a fronte dell’attuale stato in cui versa, vede ancora in piedi 28 colonne delle 108 iniziali. L’area è chiusa fino maggio, per ordinanza del sindaco Casanova; una delimitazione che ha creato parecchie polemiche per via della chiusura anche della ciclabile attigua.

Sindaco Casanova

Il sindaco Sara Casanova annuncia che la prossima mossa sarà quella di affidare l’incarico ad un legale che istruirà il Comune su come muoversi. Inevitabile l’abbattimento delle ultime 28 colonne e anche la riapertura della ciclabile. Il Broletto aveva inoltre richiesto una perizia, in autunno, affidata all’ingegnere Emilio Cesari. L’analisi del tecnico incaricato ha ripercorso l’iter progettuale e delle varianti costruttive, mettendo in luce una serie di criticità riferibili alle fasi di progettazione e realizzazione dell’opera (anni 2015 e 2016). La Casanova e il vicesindaco Maggi sostengono di non avere responsabilità circa gli accadimenti recenti, puntando piuttosto il dito sulle passate amministrazioni. L’associazione Giuliano Mauri, dal canto proprio – guidata dagli eredi dell’artista – avevano puntualizzato problemi di dialogo con la giunta Casanova.

LEGGI ANCHE: Richiedente asilo denuncia un tentato stupro a Lodi

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli