Consegna lavori entro gennaio

Al via i lavori per la costruzione del primo stralcio della variante di Casalpusterlengo

AD Simonini: “Risultato importante: passo avanti nella valorizzazione del Lodigiano. La variante fluidificherà gli spostamenti locali con benefici diretti per i residenti e per il territorio, contraddistinto da un tessuto produttivo solido”.

Al via i lavori per la costruzione del primo stralcio della variante di Casalpusterlengo
Cronaca Casalpusterlengo, 01 Gennaio 2021 ore 10:29

Anas, stipulato il contratto d’appalto per i lavori di costruzione del primo stralcio della variante di Casalpusterlengo: 138 milioni di euro l’importo per la realizzazione dell’opera. Consegna lavori prevista entro gennaio.

Al via i lavori per la costruzione del primo stralcio della variante di Casalpusterlengo

Anas (Gruppo FS Italiane) ha stipulato con l’associazione temporanea di imprese Aleandri S.p.A. – Consorzio Valori S.c.a.r.l. – Marcegaglia Buildtech S.r.l. il contratto d’appalto per i lavori di costruzione del 1° stralcio della variante alla strada statale 9 “Via Emilia” a Casalpusterlengo ed eliminazione del passaggio a livello sulla SP 234, in provincia di Lodi. L’importo per la realizzazione della nuova opera ammonta a circa 138 milioni di euro.

“La stipula di oggi (30 dicembre n.d.r.) è un risultato importante – ha dichiarato l’Amministratore Delegato di Anas Massimo Simonini – perché segna un passo avanti nella valorizzazione infrastrutturale del Lodigiano. La variante fluidificherà gli spostamenti locali con benefici diretti per i residenti e per il territorio, contraddistinto da un tessuto produttivo solido che ha bisogno di infrastrutture in grado di assorbire anche i flussi veicolari dei grandi trasporti”.

L’opera

Il progetto di intervento prevede la realizzazione di un nuovo tracciato lungo 7,1 chilometri con origine a nord di Casalpusterlengo, al km 283,450 della statale 9 “Via Emilia”, e termine a sud del Comune dove si riallaccia con la statale all’altezza del km 275. Rientrano nel corpo interventi la realizzazione di ponti e viadotti per una lunghezza complessiva di 720 metri e 100 metri di cavalcavia. E’ prevista inoltre la realizzazione di una bretella di collegamento di circa 930 metri con la statale Emilia alla quale sarà raccordata tramite una rotatoria a raso. La piattaforma stradale dell’asse principale sarà costituita da due carreggiate separate con due corsie per senso di marcia, per una larghezza complessiva di 22 metri, in analogia alle caratteristiche geometriche della statale 9 a sud di Casalpusterlengo, nel comune di Codogno.

Il progetto si colloca nella provincia di Lodi, al centro della pianura padana lombarda, ambito territoriale ricco di attività produttive e densamente abitato che conserva tuttavia una marcata connotazione agricola. La nuova infrastruttura produrrà ampie trasformazioni aggiornando tutto il sistema dei trasporti a vantaggio delle imprese e dei cittadini.

Il nuovo tracciato consentirà infatti una significativa riduzione dei tempi di percorrenza e l’allontanamento dal centro abitato del traffico leggero e pesante con un conseguente miglioramento in termini di vivibilità dei residenti per la riduzione, in particolare, dell’inquinamento acustico e atmosferico. Prevista inoltre una riduzione del tasso di incidentalità.

La consegna dei lavori all’impresa aggiudicataria, per una durata complessiva di 1445 giorni, è prevista entro gennaio.

(Foto di copertina: @Quotidiani_Verticali-Web)

2020, un anno da dimenticare: le notizie più lette mese per mese a Lodi e Provincia

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità