Aggredito dipendente dell’ospedale Maggiore di Lodi

Un mendicante lo ha insultato e poi si è scagliato contro di lui solo per avergli negato l’elemosina.

Aggredito dipendente dell’ospedale Maggiore di Lodi
Lodi, 24 Marzo 2018 ore 09:54

Aggredito dipendente dell’ospedale Maggiore da un mendicante per avergli rifiutato l’elemosina.

Aggredito dipendente

Aggressione all’ospedale Maggiore di Lodi ieri mattina poco dopo le 7.30. Un uomo di etnia rom, che spesso staziona attorno alla struttura, ha prima inveito e poi picchiato un dipendente dell’Asst di Lodi. Il fatto è accaduto al terzo piano dell’ospedale, vicino al reparto di Cardiologia.

Il rifiuto a concedere l’elemosina

Vittima dell’aggressione un addetto al trasporto dei sanitari secondari che da qualche minuto aveva iniziato il suo turno di lavoro. A scatenare la furia del mendicante la decisione dell’uomo di negargli l’elemosina richiesta. A quel punto il rom ha prima insultato il dipendente dell’ospedale e poi si è scagliato contro di lui. Il tutto è accaduto sotto gli occhi di medici e infermieri attoniti.

L’intervento dei Carabinieri

Il dipendente è rimasto ferito ad una mano e ad un braccio. Dimesso dal pronto soccorso ne avrà per otto giorni. La vicenda ovviamente è stata denunciata ai carabinieri, che pochi istanti dopo la lite sono intervenuti e hanno provveduto a portare in caserma l’aggressore.

Top news
Turismo 2020
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia