Nome in codice "Giulia"

Adescava minorenni su whatsapp fingendosi ragazzina: 50enne condannato a 19 anni

Accusato di aver abusato anche di tre minorenni tra gli 11 e i 13 anni.

Adescava minorenni su whatsapp fingendosi ragazzina: 50enne condannato a 19 anni
Lodi, 07 Ottobre 2020 ore 10:08

Condanna a 19 anni per un uomo di 50 anni accusato di aver abusato di tre minorenni: è riuscito ad adescarle tramite whatsapp spacciandosi per una ragazzina di nome “Giulia”.

50enne condannato a 19 anni

Un uomo di 50 anni residente a Codogno è stato condannato a 19 anni con l’accusa di violenza sessuale, corruzione di minore, sostituzione di persona e produzione e detenzione di materiale pedopornografico. La sentenza è arrivata nel pomeriggio di martedì 6 ottobre 2020 dal Tribunale di Lodi.

Sono “Giulia”

Secondo i giudici l’uomo, fingendosi una ragazzina di nome “Giulia”, adescava minorenni su Whatsapp. Avrebbe anche abusato di tre di loro, di età compresa tra gli 11 e i 13 anni. La vicenda venne a galla al 2019. Le violenze sarebbe andate avanti per anni tra il 2015 e il 2018. Il Tribunale di Lodi ha stabilito nei confronti dell’uomo anche una provvisionale di 100mila per una famiglia che, nel processo, si è costituita parte civile.

La denuncia: “Rifiuti, segnaletica distrutta e buche ovunque: adesso basta”

TORNA ALLA HOME

Top news
Turismo 2020
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia