Cronaca
Sventata intrusione

A volto coperto tenta di introdursi nell'Ufficio Postale di Sordio, ma le telecamere riprendono tutto

Ha tentato di entrare nell’ufficio postale attraverso la finestra situata nel retro dell'ufficio.

A volto coperto tenta di introdursi nell'Ufficio Postale di Sordio, ma le telecamere riprendono tutto
Cronaca Lodi, 16 Aprile 2022 ore 10:27

Sventata intrusione nella notte di giovedì all'ufficio Postale di Sordio.

Sventata intrusione all'Ufficio Postale di Sordio

Alle 3.40 di giovedì 14 aprile grazie al monitoraggio effettuato da parte degli operatori delle sale di controllo h 24 di Milano di Poste Italiane e alla tempestiva gestione dell’allarme, è stato possibile sventare un tentativo di intrusione ai danni dell’Ufficio Postale di Sordio in provincia di Lodi.

Le telecamere hanno rilevato le immagini di un individuo a volto coperto nel tentativo di introdursi nell’ufficio postale attraverso la finestra situata nel retro dell'ufficio.  L’intervento dei Carabinieri ha consentito di sventare il furto.

Gli impianti di videosorveglianza e le telecamere

Negli Uffici Postali della città di Lodi e della provincia, sono presenti oltre 80 impianti di videosorveglianza a circuito chiuso composti da circa 177 telecamere che, oltre a monitorare possibili intrusioni notturne nei locali di Poste Italiane e contribuire al riconoscimento di eventuali rapinatori, consentono attraverso un sofisticato software di videoanalisi predittiva di riconoscere automaticamente comportamenti sospetti e potenziali attacchi agli ATM, facendo partire in tempo reale la richiesta di intervento alle forze dell’ordine.

In provincia di Lodi

Con particolare riferimento alla provincia di Lodi, l’Azienda ha effettuato, sui 57 Uffici Postali della Provincia investimenti in materia di protezione e sicurezza che hanno consentito, ad esempio, di dotare 52 Uffici Postali di caveau blindato con speciali casseforti ad apertura temporizzata, e di attivare 99 sportelli dotati di RollerCash, particolari casseforti collegate alle postazioni operative i cui cassetti possono essere aperti solo alla conclusione di un’operazione. L’effetto deterrente generato da tali accorgimenti, ha contribuito notevolmente alla riduzione del numero di eventi criminosi negli ultimi anni.

Inoltre gli ATM Postamat di Poste Italiane sono dotati di un sofisticato sistema antieffrazione c.d. ghigliottina, una struttura blindata che garantisce la protezione della feritoia interna attraverso cui passa il denaro per uscire dalla cassaforte dell’ATM.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter