14 auto abbandonate a Lodi rimosse dalla Polizia Locale

Fondamentali la collaborazione e le segnalazioni dei cittadini.

14 auto abbandonate a Lodi rimosse dalla Polizia Locale
Lodi, 22 Agosto 2019 ore 15:34

Una maxi operazione finalizzata allo sgombero di auto abbandonate.

La Maxi operazione di pulizia dei veicoli abbandonati a Lodi

Sono 14 i veicoli che la Polizia Locale di Lodi ha rimosso nella giornata di ieri, 21 agosto 2019, in seguito a segnalazioni dei cittadini e ai sopralluoghi mirati effettuati dai nelle scorse settimane. Ieri mattina una pattuglia della Polizia Locale è intervenuta in via Defendente e nei parcheggi dell’Ex Macello e di via Massimo D’Azeglio, individuando sette mezzi sprovvisti di RC auto e di revisione. Le attività sono proseguite nel pomeriggio in zona Laghi, con la rimozione di altre sette veicoli, anch’essi senza assicurazione e revisione. La maggior parte sono risultati inoltre sottoposti a fermi fiscali.

Come ottenere le restituzione delle auto abbandonate

Per ottenerne la restituzione, i proprietari dovranno recarsi presso il Garage Baggi entro cinque giorni dall’avvenuta notifica del verbale di contestazione per violazione dell’art.193 del Codice della strada relativo all’obbligo dell’assicurazione di responsabilità civile, diversamente il titolare del deposito entrerà automaticamente in possesso del mezzo.

Il commento del Comandante della Polizia Locale

“Continuiamo l’attività intrapresa nelle scorse settimane per l’identificazione e la rimozione veicoli, segnalati dai cittadini o identificati nel corso di controlli che programmiamo periodicamente - spiega il comandante della Polizia Locale Fabio Germanà Ballarino -. In questo periodo di ferie, in cui le strade e i parcheggi sono più liberi, è facile notare le auto che mostrano segni di incuria o danneggiamenti, di conseguenza le segnalazioni sono più numerose. Ringrazio i cittadini per la collaborazione che spero prosegua proficuamente, con l’obbiettivo certamente di sanzionare chi commette un illecito e anche di contrastare il degrado urbano”.

TORNA ALLA HOME

Seguici sui nostri canali