Attualità
Lodi

Ricostruzione economica e urbana di Lodi: il Comune a caccia di 630mila euro

Progetti candidati ai fondi della Regione nell'ambito del piano di sviluppo dei Distretti del commercio 2022-2024

Ricostruzione economica e urbana di Lodi: il Comune a caccia di 630mila euro
Attualità Lodi, 07 Settembre 2022 ore 16:44

Il Comune punta a rendere maggiormente fruibile e attrattivo il Distretto del Commercio e la città.

Obiettivo: 630mila euro regionali

Il Comune di Lodi ha deciso di aderire al bando Sviluppo dei distretti del Commercio, emanato dalla Regione Lombardia, con l'obiettivo di accedere ad un finanziamento di 630mila euro per la ricostruzione economica ed urbana di alcune zone della città.

I progetti del Comune

Sono diversi i progetti che il Comune ha in animo di realizzare:

  • Rifacimento parcheggio Ex Macello
  • Rifacimento passerella di collegamento tra Piazza Matteotti e Piazza Castello
  • Riqualificazione parcheggio via Villani
  • Riqualificazione parcheggio ospedale
  • Sviluppo del sistema aree mercatali: studio e rilevazione dello stato di fatto delle aree mercatali; riqualificazione dell’area attraverso interventi strutturali; introduzione del sistema innovativo di spunta digitale.

Progetti per l'arredo urbano

In ballo ci sono anche specifici interventi sull'arredo urbano.

  • Qualificare e caratterizzare l’ambiente urbano rendendolo particolarmente attrattivo e accogliente oltre che funzionale e fruibile, conferendogli elementi di distintività e unicità;
  • conferire un’identità unica e un’immagine coordinata al Distretto del Commercio e al territorio circostante;
  • creare un percorso tematico che induca a una maggiore frequentazione del Distretto e, in particolare, delle aree commerciali
  • incrementare la presenza di arredo urbano e, conseguentemente, anche dei servizi che possono essere offerti ai fruitori del Distretto;
  • facilitare la pulizia e la manutenzione delle aree e degli elementi di arredo;
  • rafforzare la conoscenza del Distretto e della città di Lodi inserendo, ove opportuno, il logo anche sull’arredo urbano in maniera tale da creare consapevolezza da parte dei frequentatori e degli operatori commerciali che assoceranno il Distretto ad un miglioramento della vivibilità del territorio.

Nuovi numeri civici nel Distretto e poi in tutta la città

L’insieme coordinato degli interventi si inseriscono all’interno di un percorso che l’amministrazione comunale ha deciso di intraprendere con l’obiettivo di uniformare gradualmente l’arredo urbano. Per questo motivo uno dei primi interventi proposti riguarderà la revisione della numerazione civica, partendo dagli esercizi commerciali e dalle unità abitative collocate all’interno del DUC, al fine, di estendere tale iniziativa - in un secondo momento - a tutta la città di Lodi.

I partecipanti al progetto

Al progetto nella sua interezza partecipano Comuni, Comunità Montane e Unioni di Comuni aderenti al Distretto, nonché associazioni di rappresentanza imprenditoriale del commercio maggiormente rappresentative a livello provinciale, per mezzo di un accordo di partneriato che disciplina il rapporto di collaborazione tra parti per la realizzazione del progetto “Tra sostenibilità e innovazione digitale: il Duc di Lodi verso un modello smart, accogliente e accessibile”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter