Attualità
Brembio

Brembio, crolla il Comune: i consiglieri di maggioranza danno le dimissioni

La lettera di sei esponenti su sette: "Rapporti completamente deteriorati, fiducia venuta meno. Impossibile proseguire"

Brembio, crolla il Comune: i consiglieri di maggioranza danno le dimissioni
Attualità Basso Lodigiano, 16 Settembre 2022 ore 12:18

La lettera recapitata e protocollata in Comune la mattina di venerdì 16 settembre 2022: l'ente locale verso il commissariamento.

Lasciano sei consiglieri su sette

Con una lunga lettera in cui spiegano la situazione e chiedono scusa a tutti i cittadini, nella mattinata di oggi venerdì 16 settembre 2022, ben sei consiglieri di maggioranza su sette hanno rassegnato le dimissioni dall'incarico.

Un terremoto vero e proprio che vede di fatto annullata la maggioranza che amministra il paese da circa tre anni: una situazione che non consentirebbe al sindaco Giampietro Tonani di proseguire il proprio mandato. In altre parole, il Comune del Basso Lodigiano si avvia sulla strada del commissariamento.

La foto elettorale del 2019 dell'allora candidato Tonani
La foto elettorale del 2019 dell'allora candidato Tonani

Chi ha dato le dimissioni

La lettera, che porta la data di oggi venerdì 16 settembre 2022, è indirizzata al consiglio comunale di Brembio, al segretario comunale Annunziata Ladolcetta e al sindaco Tonani.

Dopo la spiegazione di quanto sta accadendo e le scuse ai cittadini, arrivano le firme di sei consiglieri di maggioranza su sette. Si tratta (nell'ordine in cui la missiva è stata firmata) dei consiglieri Flavio Cremonesi, Chiara Minoia, Vilma Albertini, Alberto Ceresa, Alessio Celsa e Silvio Di Micco.

Dal canto suo invece l'altro consigliere di maggioranza, Giovanni Madonini, già lo scorso aprile aveva fatto sentire la propria voce: in quell'occasione infatti era stata la minoranza consiliare a presentare una mozione di sfiducia al sindaco Tonani; la maggioranza aveva respinto la mozione, che però era stata presentata da Madonini stesso insieme ai consiglieri di minoranza.

"Rapporto completamente deteriorato"

Questo il passaggio fondamentale della lettera inviata dai consiglieri del gruppo di maggioranza "Cittadini in Comune - Brembio":

"Il deterioramento e la successiva totale rottura dei rapporti tra noi e il sindaco Giampietro Tonani hanno resa necessaria una attenta, seria e coscienziosa valutazione del nostro percorso. La scarsa sincerità e la presunzione più volte mostrata dal sindaco nei nostri confronti non ci ha consentito di lavorare in modo sereno. Questo, però, non rende vano quanto fatto dalla nostra amministrazione.

Non poche volte il sindaco ha preso decisioni in totale autonomia; la sua presenza è stata alquanto a singhiozzo, ma non è mai mancata in occasioni speciali per mostrarsi con la fascia tricolore; ha affermato pubblicamente, anche con cittadini esterni all'amministrazione, di volersi dimettere, salvo il fatto di non far seguire azioni a parole, anzi lasciando per mesi l'intero gruppo di maggioranza in ostaggio.

Siamo fortemente convinti che un sindaco debba essere espressione di un gruppo, non decisione del singolo. Queste condizioni rendono impossibile amministrare un paese"

Ecco il post pubblicato su facebook dal gruppo di maggioranza:

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter