Eventi
School il Dead

La manifestazione anti Dad arriva a Lodi: appuntamento in piazza per domenica

Indetta una manifestazione in piazza per ottenere il ritorno sui banchi di scuola.

La manifestazione anti Dad arriva a Lodi: appuntamento in piazza per domenica
Eventi Lodi, 18 Marzo 2021 ore 11:17

Dalle parole, dai cartelli, dalle statue parlanti, anche a Lodi arrivano i "fatti" con un appuntamento per manifestare apertamente e insieme contro la didattica a distanza.

(In copertina foto di una manifestazione no Dad di Ravenna tratta dal gruppo Rete Nazionale Scuola in Presenza)

In piazza contro la Dad

Dopo l'ipotesi ventilata di una manifestazione in piazza, ora è arrivata la conferma definitiva: domenica 21 marzo 2021 è stata indetta una manifestazione nazionale della rete nazionale "scuola in presenza" in 12 regioni d'Italia per chiedere a gran voce la riapertura delle scuole.

L'appuntamento per i lodigiani è a Lodi in Piazza della Vittoria dalle 16 alle 18.

Tutti con mascherina e rispettando il distanziamento

Nella locandina dell'evento è anche fatto un breve "elenco di cose da portare":

- bandiere bianche, perché la scuola non ha colore;

- mascherine integralmente bianche a testimoniale l'alienazione dei bambini;

- cappelli a cono d'asino per denunciare la dispersione scolastica;

- una campanella da far suonare a intervalli regolari;

- zaini da disporre a scacchiera sulla piazza;

- disegni di bambini e cartelli di ragazzi con gli slogan appoggiati sugli zaini;

- i ragazzi verranno fatti sedere vicino ai loro zaini;

Un appello lanciato - sui sociale e non - al grido #torniAMOaScuola #LaScuolaAScuola #Scuola=Futuro #DimenticatiAdIstanza. Questi gli slogan suggeriti da segnare sui cartelli da portare in manifestazione. Nella locandina viene anche ribadita l'importanza di indossare tutti la mascherina rispettando il distanziamento sociale imposto dalle correnti norme vigenti. 

Manifestazione comunicata alla Questura

Dalla pagina facebook "School il Dead", che promuove la manifestazioni #nodad e che chiede la riapertura delle scuole per una didattica in presenza, è possibile trovare anche l'evento indetto su facebook che indirizza all'appuntamento della manifestazione. Un evento aperto online solo poche ore fa e che per il momento non ha riscontrato molto successo, forse anche in base al fatto che attualmente la Lombardia si trova in zona rossa ed è dunque vietato ogni spostamento da casa non necessario: in base al vigente Dpcm però è consentito organizzare e partecipare a manifestazioni statiche rispettando il distanziamento e il corretto utilizzo dei dispositivi di protezione individuale.

Spostamento consentito

Dal Gabinetto della Questura di Lodi fanno sapere che la manifestazione è stata correttamente comunicata con un preavviso regolare già ricevuto: nel caso in cui si venisse fermati per un controllo sarà sufficiente esporre l'autocertificazione in cui si dichiara di essere usciti da casa per aderire alla manifestazione in piazza.

Statue parlanti a Lodi

Nei giorni scorsi a Lodi eranno comparsi cartelloni che esplicavano bene il concetto alla base della voglia di tornare in presenza a seguire le lezioni.  Ogni cartello fatto ad hoc per la statua sotto cui è stato posato, come ad esempio: “la Dad fa esplodere il cervello” accanto al cannone, “Che barba (rossa) la Dad” sotto al monumento di Federico Barbarossa, “La scuola risorga” vicino alla statua di Vittorio Emanuele II o “liberiamo i ragazzi dalla Dad” accanto al Monumento alla Resistenza e stele alle Medaglie d’oro. (CLICCA QUI PER VEDERLI TUTTI)

Giordana Liliana Monti