Idee & Consigli

L'impatto del cambiamento climatico sui consumi energetici: quando si paga di più?

L'impatto del cambiamento climatico sui consumi energetici: quando si paga di più?
Idee & Consigli 05 Agosto 2022 ore 15:36

Stando ad un recente studio, entro il 2050 cresceranno i consumi elettrici a causa del cambiamento climatico, al punto da superare il 25%. Si tratta di una delle tante conseguenze dell'incuria dell'essere umano, protrattasi per decenni se non addirittura secoli, cosa che ha causato uno sconvolgimento del pianeta. Secondo gli scenari peggiori, questo aumento del consumo di energia potrebbe addirittura arrivare al 58%. Vediamo di approfondire questo argomento.

Gli inverni cambieranno e saliranno i consumi energetici

Stando allo studio, i cambiamenti climatici produrranno degli inverni meno freddi e dunque più caldi. In linee generali, se da un lato si abbasseranno i consumi energetici legati al riscaldamento delle case, dall'altro saliranno le spese per il loro raffrescamento. Ovviamente si tratta per il momento di sole ipotesi, ma parzialmente fondate, considerando la situazione attuale e il caldo che sta diventando sempre più evidente e insopportabile. 

Le stagioni, in linee generali, diventeranno sempre più spesso connotate da temperature elevate, ma con variazioni stagionali evidenti, che a loro volta porteranno ad enormi picchi di consumi in determinati periodi dell'anno. Come detto, l'impatto del clima sulle nostre abitudini domestiche lo si registra già ora, con gli aumenti in bolletta, sebbene questo dipenda da altri fattori e non dal clima. 

Quali sono le città che hanno subito i rincari maggiori in Italia? Lodi, Trento e Bolzano occupano il podio di questa speciale classifica, insieme ad altre città come Varese, Cremona, Lecco, Bergamo, Brescia e Mantova. Anche Pavia subirà questa sorte, insieme a molte altre città della Lombardia, ovvero la regione che più di tutte ha risentito di questa situazione.

Come risparmiare sulle bollette: suggerimenti utili

Per fortuna ci sono diversi modi per risparmiare sui consumi e per abbassare gli importi in bolletta. Il primo consiglio è di fare attenzione a come si usano elettrodomestici energeticamente impegnativi come il condizionatore, soprattutto adesso, per via del grande caldo che sta avvolgendo la Penisola. Meglio utilizzarlo in modalità dry, in quanto la funzione di deumidificazione consuma meno energia, riuscendo comunque a raffrescare gli ambienti. 

Per avere un'idea precisa dei propri consumi è consigliabile visionare con regolarità il contatore del gas, come spiegato dalle guide di VIVI energia, che illustrano come effettuare correttamente questo passaggio. Si prosegue con l'elenco dei consigli per risparmiare, parlando della classe energetica degli elettrodomestici: è bene scegliere apparecchi con un'etichetta superiore ad A+, in quanto consumano meno energia rispetto agli altri modelli. 

Inoltre, gli elettrodomestici devono essere usati nella maniera corretta, ad esempio evitando di lasciare aperto troppo a lungo lo sportello del frigo. La lavatrice e la lavastoviglie dovrebbero essere usate in modalità risparmio energetico, scegliendo ad esempio i programmi ECO.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter