Idee & Consigli
Sponsorizzato

Acquando: l’acqua minerale sostenibile a casa tua

Acquando: l’acqua minerale sostenibile a casa tua
Idee & Consigli 11 Luglio 2022 ore 07:00

Sostenibilità, qualità, risparmio e comodità. Sono le quattro parole chiave alla base del successo crescente del nuovo – ma anche antico - servizio di consegna a domicilio di acqua minerale.
Acquando è il nuovo servizio di consegna a domicilio di acqua minerale imbottigliata in vetro del Gruppo Refresco e si basa sul sistema circolare del vetro a rendere. Una proposta sostenibile, per dare nuova vita al vetro attraverso il riuso.

Vetro a rendere: sistema ideale per il riuso

Una bottiglia di vetro può essere riusata infinite volte. Quella del vetro a rendere è un’abitudine che in Italia avevamo già mezzo secolo fa, che poi abbiamo perso, e che è tempo di recuperare. L’efficiente servizio basato sul vetro a rendere è stato molto diffuso fino agli anni Ottanta, ed è tornato prepotentemente nella quotidianità durante la pandemia, grazie ai numerosi tangibili vantaggi che presenta, primo tra tutti il risparmio del tempo.
Il sistema circolare del vetro a rendere permette di ridurre i rifiuti riutilizzando materiali già esistenti, risparmiando quindi risorse ed energia. Significa riuso, e arriva un servizio che semplifica la vita a chi vuole abbracciare questo comportamento virtuoso.

Come funziona Acquando

Acquando sta conquistando anche la nostra provincia, favorendo l'economia circolare, il riuso e il risparmio di risorse ed energia. Basta ordinare online per ricevere comodamente l’acqua minerale o le bibite direttamente a casa, senza costi di consegna. Le bottiglie, una volta vuote, saranno ritirate dal concessionario che le restituisce all’azienda Refresco. Qui le bottiglie vengono accuratamente lavate e sanificate per poter essere reimmesse in circolazione.
In questo modo il sistema circolare del vetro a rendere permette di ridurre i rifiuti riutilizzando decine di volte materiali già esistenti, risparmiando quindi risorse ed energia.

Il vetro, un materiale nobile per ridurre i rifiuti

Il vetro a rendere si affianca quindi alla raccolta differenziata con l'obiettivo di ridurre i rifiuti, specie quelli che sono a più alto rischio inquinamento.
Il meccanismo del vuoto a rendere, in termini di politiche per lo sviluppo sostenibile, si integra perfettamente con la legge, europea e nazionale, che elimina l’uso di piatti, posate, bastoncini cotonati e bicchieri in plastica.
Così, Acquando rivela la sua formula vincente: meno rifiuti, più sostenibilità, totale protezione dell’alta qualità della purezza dell’acqua, con un servizio di tutta comodità. I supermercati sono avvisati.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter