Maltrattamento minori: altre risorse da Regione Lombardia e la Bassa ne gioverà

In arrivo risorse integrative per Casalmaggiore, a Sud di Milano e nel Pavese.

Maltrattamento minori: altre risorse da Regione Lombardia e la Bassa ne gioverà
21 Aprile 2019 ore 11:27

Maltrattamento minori, buone notizie per il Cremonese (al confine con il Mantovano), per il Sud di Milano e per il Pavese.

Maltrattamento minori

La Giunta regionale, su proposta dell’assessore alle Politiche per la famiglia, Genitorialità e Pari opportunità, Silvia Piani, ha approvato l’integrazione delle risorse finanziarie del programma P.I.P.P.I. (Programma di Intervento per la Prevenzione dell’Istituzionalizzazione), iniziativa ministeriale rivolta a prevenire e contenere il rischio di maltrattamento e il conseguente allontanamento dei bambini dal nucleo familiare d’origine.

I territori lombardi che ne gioveranno

I nove ambiti territoriali coinvolti nella prima fase del programma sono: Seriate (capofila Comune di Seriate/BG),
Legnano/MI (Azienda speciale consortile sociale Legnanese – So.Le), Certosa (Comune di Siziano/PV), Oglio ovest – 7 (Comune di Chiari/BS), Menaggio/CO (Azienda sociale centro Lario e Valli), Valle Imagna e Villa d’Almè (Azienda speciale consortile Valle Imagna-Villa d’Almè/BG), Casalmaggiore/CR (Consorzio
Casalasco Servizi Sociali), ambito distrettuale visconteo sud Milano (Comune di Rozzano), Bormio/SO (Comunità montana Alta Valtellina, finanziato parzialmente).

Più risorse

L’integrazione 62.500 euro permetterà di finanziare completamente l’ambito 9 (Bormio) e tutto l’ambito 10
(San Giuliano Milanese) collocati in graduatoria. Ogni progetto è stato finanziato con 50.000 euro. Il programma P.I.P.P.I ha come fine quello di innovare le pratiche di intervento verso le famiglie ‘negligenti’, aumentare la sicurezza dei bambini e migliorare la qualità del loro sviluppo, allo scopo di evitare il più possibile l’allontanamento dal contesto familiare.

“Abbiamo ritenuto necessario – ha dichiarato l’assessore regionale Piani – integrare altre risorse per implementare il programma e sostenere tutte le candidature presentate dai 10 ambiti che fino ad ora non avevano aderito alla misura”.

 

 

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia