Politica
Risorse regionali

Innovazione e accoglienza digitale, in arrivo oltre 70 mila euro all'Asst Lodi

Ad annunciarlo è Patrizia Baffi, Consigliere Regionale di Fratelli d’Italia

Innovazione e accoglienza digitale, in arrivo oltre 70 mila euro all'Asst Lodi
Politica Lodi, 05 Gennaio 2023 ore 14:06

Baffi (FdI): “In arrivo risorse regionali all’ASST Lodi per interventi di innovazione e accoglienza digitale con Pago-PA”.

Risorse regionali all'Asst Lodi

“Ammontano a 71.614 Euro le risorse assegnate all’ASST Lodi, destinati a interventi di innovazione tecnologica per implementare i sistemi di pagamento Pago-PA. L’assegnazione delle risorse è stata approvata dalla Giunta regionale in attuazione della DGR 5970 “Determinazioni in ordine al programma d’investimento per l’esercizio finanziario 2022” di inizio 2022 in cui erano stati individuati gli ambiti/obiettivi prioritari di intervento in materia di investimenti sanitari per l’anno 2022 e in particolare l’ambito “Innovazione tecnologica per implementare i sistemi di pagamento Pago-PA”.

Così Patrizia Baffi, Consigliere Regionale di Fratelli d’Italia, sulla DGR 7762 del 28 dicembre 2022, che in attuazione della DGR 5970 del 14 febbraio 2022 assegna all’ASST di Lodi 71.614 Euro destinati all’implementazione di sistemi di pagamento Pago-PA.

“La quota massima di intervento per tutte le ASST lombarde era stata fissata a 1 milione di Euro – continua Patrizia Baffi – e la DG Welfare aveva provveduto a inviare una specifica comunicazione alle ASST e Fondazioni IRCCS di diritto pubblico, per fornire le indicazioni operative. Dei 25 progetti presentati e ritenuti ammissibili, i primi 11, tra cui quello dell’ASST Lodi, sono risultati ammissibili per punteggio al finanziamento”.

“Gli interventi oggetto del finanziamento – conclude Patrizia Baffi – si riferiscono a nuovi progetti di ‘Accoglienza e Innovazione tecnologica per implementare i sistemi di pagamento Pago-PA’, che non siano già finanziati da altre fonti come il PNRR e che non siano sovrapponibili a progettualità già in corso ma che al massimo ne rappresentino una continuazione o un miglioramento”. 

Seguici sui nostri canali