Educazione civica ai giovani studenti di Lodi: in cattedra anche il vicesindaco Maggi

Il vicesindaco Lorenzo Maggi e l’assessore all’Istruzione Giusy Molinari hanno accolto i ragazzi e illustrato i ruoli degli organi istituzionali.

Educazione civica ai giovani studenti di Lodi: in cattedra anche il vicesindaco Maggi
Lodi, 26 Febbraio 2019 ore 15:49

Dopo una pausa di due anni, il Comune di Lodi ripropone l’iniziativa di educazione e partecipazione civica “Vivere la città: diventare protagonisti del bene comune” rivolta agli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado di Lodi.

Educazione civica

Questa mattina, nell’Aula consiliare di Palazzo Broletto, si è svolto il primo incontro con gli alunni e i docenti di due classi seconde del Liceo “Giovanni Gandini” di Lodi. Il vicesindaco Lorenzo Maggi e l’assessore all’Istruzione Giusy Molinari hanno accolto i ragazzi e illustrato i ruoli degli organi istituzionali e il funzionamento della complessa macchina amministrativa, con la collaborazione di Andrea Bruni, responsabile dell’Ufficio Urp del Comune di Lodi. Nella seconda parte della mattinata l’ufficiale di Polizia Locale Alberto Pavesi ha proposto un approfondimento sull’educazione stradale, in particolare sui comportamenti pericolosi alla guida (stato di ebrezza, abuso di stupefacenti, uso del telefono cellulare, etc.). Con le stesse classi è già stato programmato un ulteriore incontro che si terrà a scuola e verterà sui diritti e i doveri dei cittadini, richiamando i principi fondamentali e la storia della nostra Costituzione.

Diverse classi coinvolte

Il progetto proseguirà con la stessa formula nelle prossime settimane, coinvolgendo una decina di classi seconde del Liceo “Gandini” e dell’Istituto “Alessandro Volta” di Lodi.

“La nostra idea è quella di avvicinare i giovani alla realtà amministrativa della città di cui spesso faticano a comprendere i meccanismi e che percepiscono come distante – commenta l’assessore all’Istruzione Giusy Molinari -. Come Amministrazione riteniamo che sia fondamentale fornire ai ragazzi strumenti utili per sviluppare una solida coscienza civica, in un’ottica, oltre che di informazione sulle norme fondamentali che regolano la vita civile, anche di promozione del senso di appartenenza alla comunità e di responsabilizzazione”.  

LEGGI ANCHE: Ignora il foglio di via e torna a Casalpusterlengo, denunciato

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia