Economia
il progetto

L'Amministrazione punta ai fondi del PNRR per riqualificare il parco Villa Braila

Il Sindaco Sara Casanova delinea il percorso intrapreso dall’Amministrazione comunale per la partecipazione al bando del Ministero della Cultura, nell’ambito del PNRR.

L'Amministrazione punta ai fondi del PNRR per riqualificare il parco Villa Braila
Economia Lodi, 22 Febbraio 2022 ore 15:29

Il Sindaco Sara Casanova delinea il percorso intrapreso dall’Amministrazione comunale per la partecipazione al bando del Ministero della Cultura, nell’ambito del PNRR.

Riqualificazione del parco Villa Braila: l’Amministrazione punta ai fondi del PNRR

“Si lavora senza sosta per intercettare le risorse del PNRR. Dopo i progetti candidati per la messa in sicurezza di diverse scuole di Lodi, cogliamo un’altra opportunità offerta da un bando del Ministero della Cultura. Si tratta della riqualificazione del parco di Villa Braila, un intervento che ben si adatta a questa linea di finanziamento destinata alla valorizzazione dei parchi e dei giardini storici sottoposti a vincolo paesaggistico come Villa Braila. Gli obiettivi sono chiari: manutenzione del verde, miglioramento degli standard di sicurezza e di accoglienza, anche nell’ottica di promuovere lo sviluppo cultuale e turistico di uno dei nostri parchi più amati e che merita anche di essere più conosciuto anche per la sua storia e le sue bellezze”.

Con queste parole il Sindaco Sara Casanova delinea il percorso intrapreso dall’Amministrazione comunale per la partecipazione al bando del Ministero della Cultura, nell’ambito del PNRR.

Progetto affidato all’architetto Paolo Beniamino De Vizzi

Lo studio di fattibilità tecnico economica per la riqualificazione dell’area verde di Villa Braila è stato affidato all’architetto Paolo Beniamino De Vizzi, con un incarico di 12.688 euro. Il progetto sarà candidato all’avviso pubblico, con scadenza 15 marzo. Il contributo a fondo perduto pari al 100% assicura per ciascuna proposta risorse variabili da un minimo di 200.000 euro a un massimo di 2 milioni di euro.

Seguici sui nostri canali