Menu
Cerca
economia

Ex Macello di Lodi, presentato il progetto di riqualificazione del parcheggio

L’intervento è stato finanziato per un ammontare complessivo di 320.000 euro con le risorse regionali destinate al Comune di Lodi dal Piano Lombardia.

Ex Macello di Lodi, presentato il progetto di riqualificazione del parcheggio
Economia Lodi, 23 Aprile 2021 ore 08:03

Riqualificazione parcheggio Ex Macello: studio di fattibilità tecnico-economica.

Presentato il progetto di riqualificazione del parcheggio dell’Ex Macello

E’ stato presentato oggi, 22 aprile 2021, in conferenza stampa il progetto preliminare per la riqualificazione del parcheggio dell’Ex Macello, il quarto finora approvato dalla Giunta comunale, con incarico affidato all’ing. Massimo Locatelli.
L’intervento, finanziato per un ammontare complessivo di 320.000 euro con le risorse regionali destinate al Comune di Lodi dal Piano Lombardia, intende rigenerare l’area e a favorirne una più stretta integrazione con il contesto urbano circostante.

“L’Ex Macello – ha spiegato il Sindaco Sara Casanova – rappresenta uno dei bacini più importanti per la sosta dei veicoli a corona del Centro storico, con oltre un centinaio di posteggi disponibili. La prossimità con il Tribunale e la Questura di Lodi rende questo spazio ancora più ambito, purtroppo però nel tempo sono divenuti sempre più evidenti e significativi i segni di degrado e deterioramento, in modo particolare della pavimentazione, caratterizzata da ampie porzioni ammalorate che rendono insidioso il transito. Il primo e più urgente intervento che eseguiremo è quindi la riasfaltatura, che sarà estesa anche all’intersezione tra le vie Defendente e Vecchio Bersaglio. La progettazione dedica grande attenzione anche a ulteriori iniziative di manutenzione che complessivamente regaleranno all’area maggior decoro, sicurezza e possibilità di fruizione”.
“A nostro modo di vedere sono tre gli elementi di valorizzazione che quest’opera ci permetterà di sviluppare – dichiarano gli assessori ai Lavori pubblici Claudia Rizzi e alla Mobilità Alberto Tarchini -, il primo è legato alla qualità delle pavimentazioni, che verranno completamente riqualificate, il secondo al miglioramento dell’accessibilità non solo per i veicoli, ma anche per i pedoni a cui saranno riservati appositi ingressi e uscite, il terzo elemento è dato dall’impegno che metteremo in campo nel conferire a all’area caratteristiche più urbane, grazie alla cura riservata alla ridefinizione della segnaletica, alla posa di nuova illuminazione e alla manutenzione e all’ampliamento del verde che avrà una doppia funzione, riparare dal sole e conferire maggior piacevolezza agli spazi”.

Cosa comporta il progetto

Scendendo nel dettaglio, l’uscita dei veicoli sarà arretrata in corrispondenza dell’attuale ingresso, al fine di garantire un adeguato distanziamento dall’intersezione semaforizzata. Il corretto dimensionamento delle due corsie sarà garantito mediante la risagomatura dell’aiuola esistente. L’accesso dei pedoni avverrà invece da due nuove scalinate realizzate lungo il fronte di via Defendente, rivolte in direzione Questura e Tribunale. Il varco più prossimo all’attraversamento pedonale sarà affiancato da una rampa per agevolare il transito di persone con ridotta capacità motoria.
Gli spazi risulteranno più gradevoli grazie all’inserimento di alcuni elementi a verde, Si prevede in particolare la piantumazione di un doppio filare di alberature in corrispondenza degli stalli di sosta, per un  adeguato ombreggiamento nella stagione più calda. Alcuni esemplari saranno poi messi a dimora lungo il perimetro della centrale di accumulo del teleriscaldamento per mitigarne l’impatto visivo.
Completano l’intervento la manutenzione straordinaria della rete di raccolta delle acque meteoriche, il potenziamento dell’illuminazione pubblica, la manutenzione delle alberature e delle aiuole esistenti e la ridefinizione della segnaletica orizzontale e verticale.