Economia
presente anche fontana

Crisi energetica, a Codogno si pensa al futuro puntando su biogas e biometano

Mercoledì 4 maggio 2022 a Codogno si è tenuto un convegno dal titolo "Biometano in agricoltura: sfide e prospettive future".

Crisi energetica, a Codogno si pensa al futuro puntando su biogas e biometano
Economia Basso Lodigiano, 05 Maggio 2022 ore 09:38

Per fare fronte ai rincari e al taglio dell'importazione causati prima dal Covid e poi dalla guerra Russa-Ucraina serve che l'Italia riesca a convertire la propria energia. Per Fontana ciò che occorre è essere in grado di produrre più biogas e biometano: proprio di questo si è parlato ieri, 4 maggio 2022, ad un convegno tenutosi a Codogno al quale ha partecipato anche il Presidente di Regione Lombardia.

Crisi energetica, oltreché umanitaria

Che la guerra porti con sé conseguenze economiche, oltreché gravi ed atroci sofferenze umane, non è certo un segreto. Ma più passa il tempo e il conflitto permane, più la nostra economia rischia di risentirne.
In particolare per quanto attiene il rifornimento di energia e materie prime: per far fronte all'emergenza energetica in Lombardia si punta sul biogas, dai cui impianti sta già arrivando una prima risposta per fronteggiare la crisi.

Nella nostra regione sono oltre 500 gli impianti di biogas che forniscono circa l'8% dell'energia prodotta da fonti rinnovabili e ora la Lombardia punta a riconvertirli in breve tempo tramite "revamping", un'operazione di ammodernamento tramite la quale si vuole aumentarne il numero.

Un impianto di biogas

Lodigiano tra i pionieri in Italia

Mercoledì 4 maggio 2022 a Codogno si è tenuto un convegno dal titolo "Biometano in agricoltura: sfide e prospettive future" proprio per parlare quelle che potrebbero essere le future fonti energetiche italiane. Fontana ha ricordato come in Lombardia siano diversi gli impianti di biogas che hanno bisogno di essere incrementati e sostenuti.

La Provincia di Lodi è tra i pionieri del settore in tutta Italia: già 18 anni fa, nel 2004, nel Lodigiano sette imprenditori agricoli hanno dato vita ad "Agrimet", un consorzio che oggi conta 800 soci e 200 aziende e che in questo momento così difficile si sta interrogando su come poter produrre energia in modo alternativo. Agrimet, società del Gruppo Ankorgaz, sta creando diversi impianti di biogas tra Lombardia e Piemonte con l'intento di trasformarli in siti produttivi di biometano una volta terminati gli attuali incentivi sul biogas.

Fontana al convegno "Biometano in agricoltura: sfide e prospettive future"

Revisione del PNRR per incrementare l'autonomia energetica

Tra le richieste di Regione Lombardia c'è quella che il Governo revisioni e sblocchi i fondi del PNRR per incrementare l'autonomia energetica. Per il momento all'esplicita richiesta di Fontana da Roma hanno assunto l'impegno di procurare altre risorse in Europa da destinare a tale scopo.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter