Economia
sostegno agli italiani

Bonus 200 euro: come e quando sarà pagato categoria per categoria

Arriverà con la busta paga di luglio. Rimane da chiarire la situazione degli autonomi.

Bonus 200 euro: come e quando sarà pagato categoria per categoria
Economia Lodi, 13 Maggio 2022 ore 12:47

Ora che è stato ufficializzato, resta solo da incassarlo. Stiamo parlando del bonus 200 euro in busta paga contenuto nel pacchetto del Decreto Aiuti. Già, ma quando e come sarà pagato? Vediamo insieme categoria per categoria le specifiche.

Bonus 200 euro: come e quando sarà pagato ai lavoratori

Si tratta di un'erogazione una tantum, e dunque verrà pagata una volta sola. Riguarda tutti coloro che hanno un reddito fino a 35.000 euro annui. In modo differente a seconda della categoria. Vediamo cosa succede e cosa bisogna fare.

I lavoratori dipendenti

Innanzitutto il quando. Per i lavoratori del settore pubblico e privato sarà erogato in un'unica soluzione nella busta paga di luglio. Non bisognerà fare nulla, sarà direttamente il datore di lavoro a occuparsi del pagamento come sostituto d'imposta (e come tale verrà poi "rimborsato" dallo Stato).

Gli autonomi

Per quanto riguarda invece i lavoratori autonomi è stato istituito un fondo ad hoc. Servirà però a breve un decreto ministeriale per definire con chiarezza le modalità di erogazione, che dovrebbe comunque avvenire nelle stesse tempistiche, dunque entro luglio.

I pensionati

Per quanto riguarda i pensionati il bonus sarà corrisposto direttamente dall'Inps con la mensilità di luglio 2022.  Ai fini del calcolo del tetto di 35mila euro valgono i redditi di qualsiasi natura, esclusi il reddito della casa di abitazione e i trattamenti di fine rapporto

Lavoratori domestici

Se in un primo momento sembrava potessero essere esclusi, invece sono stati compresi anche lavoratori domestici come colf e badanti. A occuparsi della raccolta delle domande sarà direttamente l'Inps con un servizio accessibile tramite Spid, Carta nazionale dei servizi (Cns) o Cie (Carta di identità elettronica). Le famiglie non figurano come sostituti d'imposta (come accaduto per l'indennità Covid) e dunque non dovranno anticipare nulla.

Disoccupati

Sarà  sempre l’Inps a erogare il contributo per i disoccupati. Verrà erogato a luglio a chi a giugno avrà percepito l’indennità di disoccupazione. Il bonus di 200 euro non costituisce reddito ai fini fiscali.

Percettori di Reddito di cittadinanza

Il bonus sarà erogato anche ai percettori del Reddito di cittadinanza (anche loro in un primo momento pareva potessero venire esclusi). Prima di procedere all’erogazione, l’Inps farà le verifiche per escludere chi lo riceverà insieme alla Pensione di cittadinanza. Anche in questo caso arriverà a luglio.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter