Cultura
dal 22 aprile al 1 maggio 2022

A Lodi un'imperdibile mostra tattile per far conoscere il bello attraverso le mani

"Si prega di toccare": la mostra tattile organizzata dall’Unione italiana ciechi e ipovedenti (U.I.C.I.) di Lodi.

A Lodi un'imperdibile mostra tattile per far conoscere il bello attraverso le mani
Cultura Lodi, 20 Aprile 2022 ore 10:35

"Si prega di toccare": a Lodi una mostra tattile per far conoscere il bello attraverso le mani, anche a chi vede.

Una mostra diversa a Lodi

Per conoscere e vivere appieno la bellezza dell’opera c’è chi, per necessità, la deve toccare. Tastarla, sfiorarla, riprodurla nella sua mente attraverso quello che ha percepito dalle sue mani perché i suoi occhi non vedono. Ma anche se in modo e con sensi diversi anche lui potrà godere appieno della gioia che il bello dona.

Una mostra unica e particolare quella in programma dal 22 aprile all’1 maggio 2022 a Lodi. Nella suggestiva cornice della Banca Centropadana, Palazzo Ghisi già Sommariva (in corso Lodi 100) verrà allestita la mostra “Si prega di toccare – Far sentire l’arte” giunta quest’anno alla quarta edizione e curata da Mario Quadraroli e Mario Diegoli. In mostra oltre una trentina di opere realizzate da artisti italiani e stranieri.

Mostra tattile dell'Unione italiana ciechi e ipovedenti

Una mostra tattile organizzata dall’Unione italiana ciechi e ipovedenti (U.I.C.I.) di Lodi con il patrocinio della Provincia di Lodi, del comune di Lodi, e della Bcc Centropadana. Non sarà solo una mostra tattile dedicata ai visitatori non vendenti. Sarà una vera e propria esperienza sensoriale e un nuovo modo di approcciarsi all’arte rivolto anche a chi non ha disabilità visive.

La locandina della mostra

Come funzionerà l'esperienza

A tutti visitatori verrà consegnata una sorta di mascherina con la quale potranno coprirsi gli occhi e conoscere le opere esposte attraverso il tatto. Una mostra che abbatte le barriere e che offre la possibilità di approcciarsi a un modo nuovo, non solo di conoscere e di apprezzare il bello, ma che di vivere e di affrontare tutte le difficoltà e le barriere che la vita di tutti i giorni pongono di fronte a chi non vede.

L’evento vedrà la partecipazione di guide d’eccezione: gli studenti del Liceo Artistico statale Piazza di Lodi, ciceroni del percorso tattile. I ragazzi sperimenteranno il servizio di volontariato, e allo stesso tempo, potranno fare un'importante esperienza individuale nel condividere momenti con i non vedenti.

La spiegazione dello scultore Felice Tagliaferri

Infine il 23 aprile lo scultore non vedente Felice Tagliaferri, amato dalla critica e dal pubblico per le sue meravigliose opere, spiegherà agli studenti del liceo Piazza come una persona non vedente realizza opere d’arte.

La mostra verrà inaugurata il 22 aprile alle 17. Sarà possibile visitarla dal lunedì al venerdì dalle 17 alle 19, sabato e festivi dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19. L’ingresso è libero.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter