A Lodi approda “Mai grande, un papà sopra le righe”, lo spettacolo che attribuisce ai papà l’importanza che meritano

Uno spettacolo che si pone in una prospettiva diversa.

A Lodi approda “Mai grande, un papà sopra le righe”, lo spettacolo che attribuisce ai papà l’importanza che meritano
Lodi, 11 Febbraio 2020 ore 16:25

Mai grande, un papà sopra le righe: il rapporto tra un genitore e il piccolo figlio in uno spettacolo divertente sulle difficoltà del comprendersi e di come, per riuscirci, sia necessario imparare la cosa più difficile del mondo… stare semplicemente assieme.

“Mai grande, un papà sopra le righe”

Domenica 16 febbraio 2020, alle ore 17, al Teatro alle Vigne di Lodi  la Compagnia Arione de Falco – per il sesto appuntamento di Famiglie a Teatro – porta in scena Mai grande, un papà sopra le righe, uno spettacolo in cui i bambini fanno esperienza in chiave comica, ironica e divertente dei fallimenti e delle difficoltà dei loro genitori, tifando per loro e provando a mettersi nei loro panni. Segnalato tra i BEST OF del Teatro Ragazzi 2016 da Mario Bianchi miglior Spettacolo 2017 per la Giuria Ragazzi del Festival Il Maggiolino (Lugano), finalista del Bando IN-BOX VERDE 2018, lo spettacolo ha vinto il Festival Briciole di Fiabe 2019 (Arezzo) .

La trama

Cosa serve per essere un genitore perfetto? Alberto non ha dubbi: per prima cosa ci vuole un bambino. Poi servono divertimento, risate, avventure, giri in moto a tutta birra, immersioni nell’oceano per scoprire dove vivono i bastoncini di pesce. Ma Tobia, il bambino di Alberto, non cerca un genitore perfetto ma un papà che anche se sbaglia non smetta di provare a fare la cosa giusta. Un papà che trovi il tempo di cantare una ninnananna, di abbracciarlo quando serve, di rimproverare e poi spiegare.

Il papà sta al centro dell storia

Nelle fiabe più conosciute la figura del papà è solitamente bistrattata. Il papà detta regole e punizioni, oppure si risposa e lascia la figlia in balia di una matrigna crudele senza difenderla mai. La figura più carica emotivamente era sicuramente quella femminile. E’ per questo che il personaggio che incarna la tematica chiave di questo lavoro è maschile, perché i tempi sono cambiati e i contesti famigliari sono oggi complessi e variegati.

Ci sono papà che cambiano pannolini e portano i figli al parchetto o che li possono vedere solo due volte a settimana ma ci sono anche mamme pasticcione o con l’agenda fitta di impegni e poco tempo da dedicare ai bambini.

Partire da un papà significa semplicemente percorrere una strada più attuale e, forse, assumere un punto di vista più originale per arrivare comunque alla tematica chiave di questo lavoro: nessun genitore è perfetto, sia esso padre o madre. Anzi, nessuno è perfetto in generale: tutti sbagliano ma la delusione e le difficoltà possono essere affrontate tramite la comprensione.

In Mai grande, un papà sopra le righe i bambini fanno esperienza in chiave comica, ironica e divertente dei fallimenti e delle difficoltà dei loro genitori, tifando per loro e provando a mettersi nei loro panni.

Compagnia Arione de Falco

Annalisa Arione e Dario Eduardo de Falco, attori e formatori teatrali, hanno all’attivo lo spettacolo Pelle d’Oca che ha debuttato al Festival “Maggio all’infanzia” di Bari nel 2013; Per Te. Una Favola Bianca, che ha debuttato al Festival “Visioni di Futuro, Visioni di Teatro” di Bologna nel 2015, Mai grande, un papà sopra le righe, che ha debuttato al Festival “Segnali” di Milano nel 2016 e Oggi. Fuga a quattro mani per nonna e bambino, che ha debuttato nel 2018 al Teatro Bruno Munari di Milano.

Tra i riconoscimenti ricevuti per le loro produzioni: “BEST OF del Teatro Ragazzi” nel 2016 e 2018 (EOLO/Mario Bianchi), “Miglior Spettacolo 2017” per la Giuria Ragazzi del Festival Il Maggiolino di Lugano, finalisti del Bando “IN‐BOX Verde” 2018, vincitori del Festival “Briciole di Fiabe” 2019.

Dal 2015 al 2017 sono stati coinvolti con ruoli di coordinamento drammaturgico e conduzione laboratoriale nel progetto “Andiamo a recitare!”, co‐finanziato da Fondazione Cariplo attraverso il bando “Protagonismo Culturale dei Cittadini”.

Da diversi anni conducono laboratori di teatro ed improvvisazione teatrale in scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di I e II grado di Lombardia e Piemonte

Per Pearson Italia, casa editrice internazionale per la scuola e la formazione, hanno progettato e condotto incontri dedicati ad insegnanti ed educatori.

TORNA ALLA HOME

 

 

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve