Cronaca
Somaglia

West Nile, donna di Somaglia muore a 54 anni

Ricoverata con una forma neuroinvasiva, è deceduta domenica 11 settembre 2022

West Nile, donna di Somaglia muore a 54 anni
Cronaca Lodi, 12 Settembre 2022 ore 11:38

E' rimasta ricoverata alcuni giorni in ospedale. Sempre opportuni i trattamenti antizanzare.

Colpita dalla forma neuroinvasiva

La West Nile fa una vittima in provincia di Lodi: si tratta di una donna di 54 anni di Somaglia che è venuta a mancare domenica 11 settembre 2022 a causa della malattia, che l'aveva colpita con una forma neuroinvasiva.

La donna è stata ricoverata diversi giorni in ospedale ma il virus trasmesso dalla zanzara culex ha avuto il sopravvento e, nonostante l'assistenza prestata dal personale sanitario, la 54enne si è arresa.

Primo decesso nel Lodigiano

Per la provincia di Lodi si tratta del primo decesso provocato dalla Febbre del Nilo. Ma non è il primo decesso in Lombardia. Tra fine agosto e la prima settimana di settembre infatti, in provincia di Mantova sono venuti a mancare due anziani rispettivamente di 75 e 79 anni che sono rimasti ricoverati all'ospedale Carlo Poma di Mantova per circa un mese.

No trasmissione da uomo a uomo

Come noto la West Nile viene trasmessa dalla zanzara culex. Nella stragrande maggioranza dei casi, quando si verifica, la malattia non prova alcun sintomo. In alcuni casi però può provocare febbre, dolori articolari e via dicendo. In una parte ancora inferiore di casi, invece, la Febbre del Nilo si manifesta con una forma neuroinvasiva grave che può portare anche al decesso del paziente.

La malattia viene trasmessa solamente dalle zanzare e non da uomo a uomo. Proprio per questo motivo sono opportuni e consigliari i trattamenti antizanzare, in modo da prevenire quanto più possibile la causa della malattia.

Seguici sui nostri canali