Vento forte sul Basso Lodigiano: stalle scoperchiate, danni a silos e cascine

L'agricoltura è il settore che più risente dei cambiamenti climatici. 

Vento forte sul Basso Lodigiano: stalle scoperchiate, danni a silos e cascine
Cronaca Alto Lodigiano, 05 Febbraio 2020 ore 16:18

L'agricoltura è il settore che più risente dei cambiamenti climatici.

L'allarme di Coldiretti

Strutture agricole scoperchiate, tunnel divelti e silos abbattuti. E’ quanto emerge da un primo monitoraggio della Coldiretti di Milano, Lodi e Monza Brianza sui danni causati dal forte vento che nelle ultime ore ha sferzato le campagne del Basso Lodigiano. In particolare – segnala la Coldiretti interprovinciale – a Brembio le raffiche hanno piegato un silos nel cortile di una cascina. Tetti di stalle sono stati strappati via a Turano Lodigiano e Vittadone, frazione di Casalpusterlengo, con il vento che in entrambi i casi ha trascinato a terra anche i pannelli fotovoltaici. Alberi abbattuti e danni a coperture e tunnel delle aziende agricole – precisa la Coldiretti - sono stati segnalati a macchia di leopardo in altri comuni del territorio.

L'agricoltura risente particolarmente dei cambiamenti climatici

L’agricoltura – spiega la Coldiretti – è l’attività economica che più di tutte le altre vive quotidianamente le conseguenze dei cambiamenti climatici con sfasamenti stagionali ed eventi estremi che hanno causato una perdita in Italia di oltre 14 miliardi di euro nel corso del decennio tra produzione agricola nazionale, strutture e infrastrutture rurali. Ma è anche l'attività – conclude la Coldiretti di Milano, Lodi e Monza Brianza - che più contribuisce all'abbattimento dell'anidride carbonica e alla tenuta del territorio, limitando il dissesto idrogeologico.

LEGGI ANCHE: Vento forte, i Vigili del fuoco intervengono in tutta la provincia FOTO

TORNA ALLA HOME